Palermo, spendono banconote false in una rosticceria: scoperti e arrestati dai Carabinieri

Banconote_false_CefalPalermo, 20 giu – Spendono banconote false in una rosticceria ma vengono scoperti e arrestati. Accade a Cefalù, in provincia di Palermo, dove sono stati arrestati un 37enne, un 28enne e un 19enne, che adesso dovranno rispondere di spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate.

I tre dopo aver ordinato la merce in un locale hanno pagato il conto con una banconota da 50 euro falsa che la proprietaria ha riposto in cassa non accorgendosi di nulla.

A mandare in fumo i loro piani, però, sono stati i carabinieri che da tempo li stavano osservando e che hanno svelato l’inganno. Tutti e tre sono stati condotti in caserma.

Addosso a uno di loro i militari hanno trovato altre otto banconote dello stesso taglio risultate false. Il denaro è stato sequestrato mentre per i tre sono scattate le manette.

Dopo la convalida dell’arresto e in attesa del giudizio, sono stati sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.