Palermo: i Carabinieri arrestano pusher a “Ballarò”, ma torna in libertà

carabinieri-palermo-ballaroPalermo, 13 mar – E’ accaduto nella serata di ieri a Palermo, quando la pattuglia del Nucleo Radiomobile Carabinieri nel corso di un servizio teso al controllo dei quartieri rionali del centro cittadino, nel transitare per Piazza Ballarò, zona notoriamente frequentata da spacciatori e assuntori di sostanze stupefacenti, notavano un cittadino extracomunitario che cedeva qualcosa ad altro acquirente.

Il presunto pusher, alla vista della “gazzella”, si allontanava repentinamente tra la folla cercando di non destare sospetto dirigendosi a passo spedito verso la vicina Piazza Casa Professa. A quel punto veniva bloccato il giovane che aveva ricevuto il materiale da parte del fuggitivo, si trattava di una bustina in cellophane contenente circa 1,2 grammi di sostanza verosimilmente stupefacente del tipo marijuana occultata nella tasca dei jeans, identificato in O. G., nato in Nigeria classe 1982.

Alla luce di quanto sopra si procedeva alla ricerca del soggetto che aveva ceduto la sostanza, riuscendo a rintracciarlo a poche centinaia di metri in questa Piazza Casa Professa.

Dopo averlo bloccato e riconosciuto come l’autore dello spaccio della sostanza, lo stesso tentava di disfarsi, lanciandola cadere sull’asfalto, sotto un’autovettura in sosta, occultata in un pacchetto di sigarette contente 8 bustine in cellophane contenenti sostanza verosimilmente stupefacente del tipo “marijuana” confezionate nello stesso identico modo in cui era confezionata la dose ceduta al giovane Nigeriano e della somma in danaro di euro 16,00 sicuro provento illecito.

YAKUBUYAKUBU IssahIl pusher, condotto in caserma si identifica in : YAKUBU Issah, nato in Ghana classe 1981, senza fissa dimora, è stato tratto in arresto con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

La competente Autorità Giudiziaria disponeva di trattenere YAKUBU Issah nelle le camere di sicurezza in Caserma, in attesa del rito per direttissimo da celebrarsi nella giornata odierna presso il Tribunale di Palermo, conclusasi con la convalida e nessun provvedimento, pertanto rimesso in libertà.

L’acquirente è stato segnalato alla Prefettura di Palermo quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.