Otranto, sequestrato il Twiga: la struttura con il marchio di Briatore era in fase di realizzazione

Carabinieri-notteLecce, 15 mag – Un sequestro probatorio dello stabilimento balneare Twiga Beach Club è stato eseguito questa mattina a Otranto, in provincia di Lecce, dai Carabinieri (forestali e sezione di polizia giudiziaria), in collaborazione con la polizia provinciale.

La struttura è di proprietà di alcuni imprenditori salentini riuniti attorno a una società. Titolare del marchio Twiga, presente anche in altre località, è invece Flavio Briatore.

Il provvedimento è stato ordinato dal sostituto procuratore di Lecce Antonio Negro. Secondo l’ipotesi formulata dagli inquirenti ci sarebbero delle difformità tra i permessi concessi e la struttura in corso di realizzazione.

A quanto si apprende, i Carabinieri e il personale della Polizia provinciale avrebbero consegnato, contestualmente al sequestro, l’informazione di garanzia all’imprenditore che sta realizzando l’opera e all’ingegnere progettista responsabile dei lavori, in relazione alle violazioni in materia di ‘abusi edilizi in zona soggetta a vincolo paesaggistico e abusiva occupazione del demanio marittimo, apponendo i sigilli all’area in località ‘Cerra’.

L’attività investigativa svolta sinora avrebbe infatti accertato consistenti interventi di sbancamento e spianamento del terreno, lavori edili e modifiche allo stato dei luoghi in violazione della normativa e in difformità con le opere per le quali il comune di Otranto ha rilasciato la relativa autorizzazione.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.