Novara, uomo tenta il suicidio a Trecate: salvato da due Carabinieri

Carabinieri_NovaraNovara, 19 apr – Ha tentato il suicidio lanciandosi dal balcone, ma è stato salvato da due Carabinieri che, con un tempestivo intervento, sono riusciti ad afferrarlo e a evitare il peggio.

È successo all’alba del 16 aprile, giorno di Pasqua, a Trecate. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Novara sono intervenuti in un’abitazione a seguito di una richiesta di soccorso per una lite familiare: un diverbio tra un uomo e una donna, entrambi stranieri, conviventi.

Due Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile (un maresciallo e un appuntato scelto) hanno raggiunto in pochi minuti la casa: nel corso delle procedure di accertamento di quanto fosse successo, l’uomo, un 32enne in evidente stato di ebbrezza alcolica, si è avvicinato ad una porta finestra e con un movimento imprevedibile è uscito sul balcone, ha scavalcato la ringhiera e ha tentato di gettarsi nel vuoto da un’altezza di circa 12 metri.

Solo grazie all’immediata reazione dei militari è stato evitato il peggio: i due Carabinieri sono riusciti ad afferrare per un braccio il 32enne e a trattenerlo a fatica, sospeso nel vuoto.

L’uomo, infatti, ha continuato a dimenarsi nel tentativo di liberarsi dalla presa dei militari e di compiere l’estremo gesto.

I due Carabinieri, però, non hanno mollato la presa e, dopo un lungo sforzo e a rischio della loro stessa incolumità, sono riusciti a sollevarlo di peso e a metterlo in salvo.

Il 32enne è stato affidato alle cure dei sanitari del 118 e trasportato all’ospedale maggiore di Novara.

Entrambi i militari hanno riportato lievi lesioni.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.