Napoli: minaccia funzionario del Comune per un posto di lavoro e poi tenta il suicidio

carabinieri-torre-del-grecoTorre del Greco (NA), 13 mar – I Carabinieri di Torre del Greco, hanno tratto in arresto Giuseppe De Rosa, di 37 anni, per i reati di estorsione e violenza privata.

Il soggetto, già noto alle forze dell’ordine, unitamente alla figlia di dieci anni, si introduceva all’interno della sede distaccata del Comune di Torre del Greco, complesso “La Salle”, e faceva ingresso nell’ufficio del responsabile del Settore Programmazione Opere Pubbliche e Finanziamenti, ing. Vincenzo Sannino, minacciando di aggredirlo fisicamente se non gli avesse dato un posto di lavoro presso le ditte appaltate dal Comune per i lavori stradali. L’ingegnere gli faceva presente che non aveva la possibilità di assumere personale ma lui irrigidito su tale posizione pretendeva il posto di lavoro a tutti i costi.

Giuseppe De Rosa non si dissuadeva nemmeno quando l’ingegnere gli diceva che avrebbe chiamato i Carabinieri, anzi il pregiudicato continuava a minacciarlo di fargli del male se non gli avesse dato un posto di lavoro. Dopo qualche secondo il De Rosa saliva in piedi sul davanzale della finestra continuando a mantenere la figlia tra le mani minacciando il suicidio. L’ingegnere scappava dalla stanza e chiamava i Carabinieri, i quali intervenuti sul posto trovavano il soggetto sul davanzale della finestra con la figlia in braccio. Il Vice Brigadiere Capo Pattuglia, riferiva l’ingegnere Sannino, con grande professionalità ed alto senso dovere, incominciava una efficace mediazione con il soggetto e ad un certo punto, approfittando di un momento di distrazione, lo afferrava e lo bloccava, mentre l’altro Carabiniere gli toglieva la figlia dalle mani. Una storia che poteva finire in tragedia se non fosse stato per l’intervento tempestivo dei Carabinieri.

Accompagnato in caserma, Giuseppe De Rosa veniva tratto in arresto e, su disposizione del Procuratore presso il Tribunale di Torre Annunziata, portato ai domiciliari in attesa del giudizio.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.