Modena: CC sgominano banda di spacciatori e sequestrato esercizio commerciale

arresto-droga-modenaModena, 20 ott – Nel corso della nottata, oltre 40 Carabinieri del Comando Provinciale di Modena, ed in particolare quelli della Compagnia di Pavullo nel Frignano, hanno eseguito una misura cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Modena su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di 5 persone indagate, a vario titolo e in concorso tra loro, del reato di detenzione ai fini di spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti.

La misura della custodia cautelare in carcere è stata emessa a carico di B.H. 39 enne di origine marocchina, L.F.P. 50 enne italiano e M.F. 31 enne italiano, mentre a carico di A.E. 27 enne di origine albanese e B.M. 41 enne italiano è stato applicato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Tutti sono residenti a Fanano, ad eccezione di A.E. residente a Sassuolo.

Le indagini, avviate nel giugno 2014 sotto la direzione del Sostituto Procuratore della Procura di Modena, Lucia De Santis, sono state condotte attraverso tradizionali attività di p.g. nonché con l’ausilio di attività tecniche ed hanno consentito di accertare e documentare numerosi episodi di spaccio nel comune di Fanano, nonché di individuare nel bar “Milu” del piccolo centro montano la centrale di smistamento della cocaina scelta dagli indagati per soddisfare le esigenze del mercato locale.

Durante l’indagine erano già state tratte in arresto, in flagranza di reato, 5 persone per spaccio e denunciati alcuni spacciatori della zona, nonché sequestrati circa 50 grammi di cocaina e 100 grammi di hashish. Alcune decine gli assuntori conseguentemente segnalati alla Prefettura di Modena. Nel corso dell’operazione, scattata all’alba di oggi, sono state eseguite 9 perquisizioni domiciliari.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.