Milano, picchiarono due ragazzi per «motivazioni omofobe»: 8 arresti, 6 sono minori [VIDEO]

Carabinieri_pestaggio_ragazziMilano, 10 mag – I Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal G.I.P. del Tribunale Ordinario e da quello del Tribunale per i Minorenni del capoluogo, nei confronti di otto italiani (due 15enni, quattro 17enni e due 19enni), ritenuti responsabili a vario titolo di lesioni personali gravissime e rapina.

Gli arresti, tutti eseguiti nel capoluogo, in zona “Corvetto”, giungono a coronamento di una complessa attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario e da quella presso il Tribunale per i Minorenni di Milano e condotta dai Carabinieri della Stazione Milano – Porta Romana e Vittoria, con il contributo dei colleghi del Nucleo Informativo di Milano.

Ad essere identificati, i presunti responsabili della violenta aggressione avvenuta nella notte del 22 gennaio scorso in via Montemartini, ai danni di due ragazzi di 20 e 25 anni.

«I Carabinieri hanno ricostruito come il gruppo di giovanissimi, spinti – si legge in una nota dell’Arma – anche da motivazioni omofobe, avevano dapprima ingiuriato e poi colpito i due amici, causando loro lesioni personali giudicate guaribili rispettivamente in 40 e 30 giorni».

Il più giovane era stato anche rapinato dello smartphone e del portafogli.


Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.