Mantova, contrasto dei reati predatori: due arresti e 23 deferimenti

carabinieri-posto-di-bloccoMantova, 23 ott – Nelle giornate del 21-22 ottobre il Comando Provinciale dei Carabinieri di Mantova ha effettuato un servizio coordinato, finalizzato prevalentemente al contrasto dei reati predatori e contestualmente ad una maggiore percezione della sicurezza.

Il bilancio dell’attività vede principalmente due persone arrestate e 23 persone deferite in stato di libertà. Più in dettaglio.

COMPAGNIA CC DI MANTOVA

In Marmirolo, militari della locale Stazione ed il Nucleo Operativo e Radiomobile di Mantova, traevano in arresto una cittadina tunisina ed un cittadino italiano per il reato di estorsione in concorso. Predetti estorcevano una somma di denaro in cambio di un filmato ritraente un rapporto sessuale. Nel medesimo contesto veniva denunciata per lo stesso reato un’altra cittadina tunisina.

COMPAGNIA CC DI GONZAGA

In San Giacomo delle Segnate, militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà:

  • due cittadini kosovari per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio nazionale;
  • quattro cittadini italiani ed uno indiano per il reato di guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti;
  • un cittadino italiano per il reato di sottrazione di cose sottoposte a sequestro. Predetto, nominato custode affidatario da parte dell’A.G. di rifiuti speciali sottoposti a sequestro, li smaltiva senza autorizzazione.

In Moglia, militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un cittadino italiano per il reato di attività di raccolta e trasporto di rifiuti senza autorizzazione.

COMPAGNIA CC DI CASTIGLIONE DELLE STIVIERE

In Castiglione delle Stiviere, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile deferivano in stato di libertà:

  • un cittadino italiano, uno rumeno ed uno marocchino per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica;
  • un cittadino nigeriano per il reato di guida senza patente in quanto mai conseguita.

In Monzambano, militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà:

  • una cittadina italiana per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni;
  • una cittadina italiana per il reato di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del Giudice.

COMPAGNIA CC DI VIADANA

  • In Viadana, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile deferivano in stato di libertà un cittadino georgiano per il reato di furto aggravato;
  • In Viadana, militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un cittadino italiano per il reato di porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere;
  • In Gazzuolo, militari della locale Stazione deferivano in stato di libertà un cittadino italiano per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica;
  • In Suzzara, militari della locale Stazione deferivano in stato un cittadino italiano per il reato di omessa custodia di armi da sparo;

In Castellucchio, militari della locale Stazione deferiva in stato di libertà:

  • un cittadino rumeno per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica;
  • un cittadino ghanese per il reato di falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personale propria o di altri in concorso;

In Sabbioneta, militari della locale Stazione deferivano in stato un cittadino italiano per il reato di truffa. Predetto dopo aver ricevuto il corrispettivo per la vendita del proprio cellulare, non provvedeva ad eseguire la consegna.

Nel corso del medesimo servizio, sono stati conseguiti gli ulteriori sotto elencati risultati:

STRANIERI CONTROLLATI 334
STRANIERI ACCOMPAGNATI IN QUESTURA 4
PROVVEDIMENTI ESPULSIONE ADOTTATI 4
SOSTANZA STUPEFACENTE SEQUESTRATA gr. 1
PERSONE SEGNALATE QUALI ASSUNTRICI DI STUPEFACENTI 2
CONTRAVVENZIONI AL CDS ELEVATE 67 per € 10.291,00
PATENTI RITIRATE 12
PUNTI SOTTRATTI DALLE PATENTI 217
PERSONE CONTROLLATE 924
MEZZI CONTROLLATI 660
AREE DISMESSE CONTOLLATE 11
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.