Lite a Catania: accoltellato un 19enne. I Carabinieri arrestato un uomo

coltello-carabinieriCatania, 3 mar – I Carabinieri di Catania hanno arrestato un 46enne, ritenuto l’autore del tentato omicidio di un 19enne. I due vengono alle mani ed il più anziano sembra avere la peggio. Sotto i colpi dell’avversario questi estrae dalla tasca un coltello da cucina e lo conficca nell’addome del 19enne che si accascia al suolo.

Qualcuno presente alla lite soccorre il ferito accompagnandolo al pronto soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Catania dove viene immediatamente trasferito in sala operatoria per essere sottoposto ad intervento chirurgico. Congiuntamente, tramite il 112, si muovono due gazzelle del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale; una, diretta all’Ospedale Vittorio Emanuele, dove i medici comunicano ai militari la diagnosi della vittima: “Ferita da punta e taglio emiaddome sinistro con emoperitoneo” con prognosi riservata e, l’altra, inviata nei pressi della Stazione Carabinieri di Librino, dove si trova, dolorante in terra, il presunto accoltellatore. Quest’ultimo trasportato all’Ospedale Garibaldi di Catania è riscontrato affetto da “traumatismo superficiale dell’occhio e dei suoi annessi palpebra regione perioculare – trauma os e spalla sx“ guaribile in 5 giorni.

Accompagnato in caserma ed incalzato dalle domande degli investigatori ammette le proprie responsabilità dichiarando che il suo è stato un gesto di autodifesa dettato dal fare minaccioso del vicino di casa che prima della colluttazione gli avrebbe gridato in faccia: “Sei uno sbirro, ora ti scanno, cambia quartiere perché io ce l’ho con te e ti debbo picchiare e scannare“.

L’uomo, il pregiudicato Gioacchino Roberto Cardì, in attesa dell’interrogatorio di garanzia è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.