«Dammi i soldi o ti buco»: fermato a Torino l’incubo di hotel e farmacie [VIDEO]

Torino_rapinatoreTorino, 27 mar – È stato fermato il rapinatore solitario “senza un dente e con gli occhi di ghiaccio” che da mesi terrorizzava i farmacisti e i portieri notturni del quartiere San Salvario a Torino. Violento e spesso armato di siringa, il rapinatore ha messo a segno oltre dieci colpi spesso anche davanti ai bambini. La minaccia: «Dammi tutti i soldi altrimenti ti buco perché sono sieropositivo».

I Carabinieri della Stazione San Salvario hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Procura di Torino, a M.G., 43enne di Torino, per rapina aggravata.

L’uomo è ritenuto dagli inquirenti il responsabile di due tentate rapine e di cinque rapine consumate, tra ottobre e dicembre 2016, in cinque alberghi del quartiere San Salvario (Plaza, Giotto, Eden, Continental e Du Parc).

Con il volto coperto da sciarpa e armato con una siringa, cocci di bottiglia, coltello o cacciavite, il rapinatore si presentava alla reception degli alberghi in orario notturno per farsi consegnare il denaro in cassa. In più occasioni, è stato cacciato dall’albergo e preso a bastonate dal portiere.

Le indagini. Nella maggior parte delle rapine l’autore viene indicato come un soggetto di età compresa tra 35 e 40 anni, alto circa 1,75, occhi azzurri chiari, gambe vare, mancino, con un dente mancante o scheggiato. L’uomo è stato identificato grazie alle telecamere di videosorveglianza dei locali del quartiere. Decisiva la collaborazione dei residenti e dei commercianti. Le indagini proseguono per stabilire se ci siano collegamenti con altre rapine avvenute in zona.

Precedenti. Il provvedimento è stato notificato in carcere a M.G. perche nei giorni scorsi l’uomo era stato arrestato in flagranza dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile dopo aver tentato di rapinare una farmacia: nell’occasione, però, il titolare ha reagito bloccando il rapinatore con una pistola al peperoncino.

È successo il 17 marzo scorso in corso Turati 74, alla farmacia Alchemica, al terzo assalto dall’inizio del mese: il 43enne, intorno alle 12.40, era entrato nel negozio e, scavalcando il bancone, aveva tentato di impossessarsi del denaro della cassa. La reazione del farmacista, però, l’ha messo in fuga. 

M.G. è scappato ma non è andato lontano: i Carabinieri lo hanno fermato e arrestato poco dopo per tentata rapina.

Il 43enne è stato denunciato anche per altri due colpi messi a segno nella stessa farmacia il 2 e il 7 marzo. I dipendenti del negozio lo avrebbero riconosciuto.


Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.