Foggia: Carabinieri sequestrano beni per 2 milioni a ricettatore pregiudicato

carabinieri-riminiCerignola (FG), 27 mar – La Direzione Investigativa Antimafia di Bari, unitamente ai Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia, coordinati dalla Procura della Repubblica di Foggia, hanno effettuato il sequestro preventivo di numerosi beni, per un valore di due milioni di euro, nei confronti di Arcangelo Brandonisio, noto pluripregiudicato cerignolano, disposto dal G.I.P. presso il Tribunale di Foggia – dott.ssa Michela Valente.

Il provvedimento segna il culmine di una complessa attività di polizia giudiziaria condotta dalla Compagnia Carabinieri di Cerignola, con la quale veniva individuata un’articolata associazione a delinquere, con a capo il Brandonisio, dedita alla ricettazione ed alla successiva vendita di merce (televisori, condizionatori, caldaie a gas) proveniente da numerosi furti e rapine a Tir, eseguite in tutto il territorio nazionale, che veniva occultata in vari depositi ubicati nelle campagne tra Cerignola e Barletta.

Di seguito alla predetta attività veniva condotta, dagli investigatori del Centro Operativo della Direzione Investigativa Antimafia di Bari, un’approfondita analisi del patrimonio dell’intero nucleo familiare di Arcangelo Brandonisio, costituito dalla moglie, dall’attuale convivente e tre figli, in seguito alla quale è emersa una notevole sproporzione tra redditi dichiarati ed i numerosi beni riconducibili all’indagato.

La discrasia tra i beni posseduti – o nella disponibilità del Brandonisio – ed i redditi dichiarati, ha consentito agli investigatori della D.I.A. di procedere al sequestro, e in caso di condanna alla confisca, di tutti i beni e le disponibilità finanziarie riconducibili al Brandonisio, consistenti in 4 appartamenti, una villa, numerosi ettari di vigneti, uliveti, un’impresa agricola, tutti ubicati in Cerignola, quote societarie di un’impresa olearia ubicata in Trani, 10 veicoli e motoveicoli di grossa cilindrata nonché rapporti bancari e postali.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.