Foggia: anziano rapinato della pensione. Tre donne arrestate dai Carabinieri

rapina-anziano-romFoggia, 8 set – I Carabinieri della Compagnia di Foggia, unitamente a personale della Polizia Municipale, hanno tratto in arresto tre donne di etnia rom di cui due minorenni rispettivamente di anni 15 e 17, per rapina ai danni di un anziano novantenne di Foggia.

L’uomo aveva prelevato pochi minuti prima presso la Banca Popolare di Milano, ubicata in Piazza Giordano, la somma di 3.000 euro ed uscendo dall’istituto di credito veniva avvicinato da tre donne che chiedevano l’elemosina; l’uomo si rifiutava e tentava di allontanarsi ma ad un tratto le stesse lo colpivano da dietro facendolo cadere rovinosamente a terra.

Le donne, poi, continuavano a colpirlo, tirando fuori dal pantalone dell’anziano l’intera somma di denaro e fuggendo a piedi nelle vie adiacenti. L’uomo veniva soccorso da alcuni passanti che subito segnalavano l’accaduto a personale della Polizia Municipale poco distante e ad una pattuglia dei Carabinieri che si trovava nella zona.

Le tre venivano rintracciate, mentre tentavano la fuga, in Via Ingino e subito bloccate. A seguito della perquisizione personale veniva rinvenuta l’intera somma di denaro poco prima asportata al malcapitato.

Le donne venivano, quindi, tratte in arresto per il reato di rapina in concorso. La maggiorenne, identificata in Munira Ahmetovic, nata in Bosnia Erzegovina nel 1970, è stata associata in carcere mentre le due minorenni presso l’Istituto Penale per i Minorenni di Bari.

Il novantenne, ricoverato sotto osservazione all’Ospedale di Foggia, è risultato affetto da trauma non commotivo, con ferita escoriata in sede occipitale e trauma dell’anca e coscia destra, ne avrà per 10 giorni.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.