Firenze: presto nuova sala stampa per l’Arma dei Carabinieri

112-400Firenze, 21 feb – «È imminente l’inaugurazione della Sala Stampa dell’Arma dei Carabinieri a Firenze». Lo ha detto il comandante provinciale, colonnello Giuseppe De Liso, nell’ultima delle tre lezioni con crediti formativi, fra forze dell’ordine e giornalisti, organizzata dall’associazione Stampa Toscana con la collaborazione del prefetto di Firenze, Alessio Giuffrida.

Non a caso, il titolo delle tre lezioni, culminate con successo di interesse e di partecipazione (oltre 200 giornalisti nei tre appuntamenti), era «Fatto di cronaca».

Dopo l’introduzione del presidente Ast, Sandro Bennucci, diritto di cronaca e legge sulla privacy, tutela delle fonti confidenziali e segreto istruttorio, sono stati al centro degli interventi del Colonnello Giuseppe De Liso e del direttore di Toscana TV, Daniele Magrini.

De Liso ha anche illustrato le modalità organizzative del rapporto dell’Arma con i giornalisti, con canali anche social e su WhatsApp: «Non dimentichiamo i rapporti personali» ha però detto De Liso, esortazione raccolta da Daniele Magrini che, sottolineando il «bisogno di uscire dall’informazione piattamente ufficiale e del copia-incolla», ha ricordato una recente sentenza della Corte Europea a tutela del diritto alla riservatezza delle fonti ufficiali, anche nella dimensione del whistleblower (soffiatori di fischietto) pubblico.

L’incontro si è poi arricchito con le specifiche comunicazioni di ufficiali di reparti speciali dell’Arma: maggiore Lanfranco Disibio del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, tenente colonnello Loriana Armellini del Comando Tutela Forestale; Capitano Massimo Planera del Noe, capitano Pasqualina Frisio del Nas.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.