Ferrara: filma i rapporti sessuali con la sua ragazza ma poi le estorce denaro. Arrestato dai Carabinieri

ferrara-estorsione-sessualeFerrara, 30 set – Nel primo pomeriggio di ieri a Codigoro (FE), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ferrara hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di estorsione aggravata e continuata, un uomo ferrarese di 37 anni, B.C., perito informatico.

L’arresto è stato effettuato nella flagranza del reato per una vicenda che, tuttavia, si protrae già dal mese di maggio di questo anno.

Per l’esattezza, appunto nella primavera inoltrata, l’arrestato con un espediente iniziava a chiedere somme di denaro sempre più consistenti ad una sua giovane amica, anche lei ferrarese, con la quale aveva precedentemente intessuto una relazione, saltuaria ed a sfondo sessuale.

Una parte dei rapporti che la coppia consumava, sono stati filmati consenzientemente tramite un pc portatile (poi rinvenuto e sottoposto a sequestro) di proprietà dell’indagato.

Terminata la relazione, e con il solo scopo di entrare in possesso di denaro, l’uomo ha architettato uno stratagemma per estorcere alla ragazza somme di denaro, sempre più crescenti.

Per la precisione, appunto nel mese di maggio, l’uomo contattava la sua ex amante e, facendole credere di essere entrambi oggetto di una medesima pretesa estorsiva da parte di una donna (di cui in realtà l’uomo aveva creato un falso profilo facebook tramite il quale chiedeva il denaro alla ragazza) si faceva consegnare dalla stessa la metà del denaro richiesto, promettendo che avrebbe versato poi lui la somma intera alla fantomatica estortrice. Tutto ciò per evitare che i filmati venissero poi diffusi in rete, rovinando in tal modo la reputazione di entrambi.

Nel corso dei mesi la giovane ha versato, sia tramite postepay (ritenendo di darli direttamente alla donna) sia in contanti, direttamente all’uomo, una somma totale di circa 10.000 euro.

La ragazza, che nella vita fa l’estetista, allorquando non è stata più in grado di ottemperare alle pressanti richieste di denaro, si è rivolta ad un avvocato e, quindi, tramite la Procura della Repubblica di Ferrara, ai Carabinieri del capoluogo estense che hanno avviato una mirata attività investigativa e tecnica volta, tramite ricerche telematiche, ad appurare chi fosse la donna in possesso dei filmati. Ovviamente, la vera identità è stata immediatamente scoperta e verificata, gli  accertamenti hanno condotto direttamente all’uomo.

Nel pomeriggio di ieri, la ragazza dava quindi un appuntamento al suo aguzzino al fine di consegnargli l’ennesima somma di denaro da dare poi alla donna del profilo fb ma … all’appuntamento … erano presenti anche i Carabinieri che, contrassegnate preventivamente le banconote oggetto della pretesa estorsiva, dopo la relativa consegna le hanno trovate in possesso dell’uomo. Questi, malgrado l’evidenza dei fatti, dapprima negava gli addebiti ma, pressato dalle domande degli investigatori, ha dovuto ammettere le proprie responsabilità. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato condotto agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.