Fermata la “banda del buco”: colpiva nelle province di Ferrara, Ravenna, Reggio Emilia, Bologna e Modena

auto-carabinieri-2017Ferrara, 22 mag – Dalle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Ferrara stanno eseguendo numerose misure cautelari, emesse dal Gip della città estense, nell’ambito di un’operazione denominata ‘banda del buco’.

L’operazione arriva alla fine di un’indagine svolta da maggio a novembre 2016 a carico di un gruppo criminale, composto da persone di nazionalità moldava e ucraina, responsabile di decine di furti in appartamenti e di auto.

La banda agiva nelle province di Ferrara, Ravenna, Reggio Emilia, Bologna e Modena. Nell’operazione sono stati impegnati circa 100 Carabinieri del comando provinciale di Ferrara che stanno notificando 16 misure cautelari emesse dal gip del tribunale del capoluogo su richiesta della Procura.

I furti venivano commessi tutti di notte e avevano in comune la caratteristica di iniziare con un foro praticato nella porta dei garage di diverse abitazioni – da qui la ‘banda del buco’ – così da permettere ai malviventi di entrare nelle rimesse e, se ad esse collegate, negli appartamenti.

Tutti gli arrestati sono già noti alle forze dell’ordine e, per questo, considerati recidivi. La loro partecipazione ai reati è stata accertata anche mediante attività tecniche di sorveglianza.(Adnkronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.