Falsa mail delle Poste per rubare soldi dal conto: sventata truffa a Cuneo. Quattro denunce

Carabinieri_Cuneo_Truffa_onlineCuneo, 16 mag – Una mail, falsa ma apparentemente riconducibile a Poste Italiane, che invita le ignare vittime a cambiare la propria password per questioni di sicurezza cliccando su un apposito link che, una volta aperto, dà la possibilità ai malfattori di poter tranquillamente compiere qualsiasi movimento contabile sul conto delle vittime.

È questa la truffa scoperta nei giorni scorsi dai Carabinieri della Stazione di Cortemilia (Cuneo) che hanno deferito in stato di libertà 4 cittadini italiani, tutti residenti a Torino e pregiudicati, ritenuti colpevoli, in concorso, di frode informatica ai danni di una donna residente nell’albese.

Una nuova tecnica di frode telematica, finalizzata ad ottenere informazioni riguardanti la situazione contabile di ignare persone, quella che i quattro avrebbero messo in atto.

Si tratta di una vera e propria truffa perpetrata attraverso il cosiddetto fenomeno “email spoofing”che consente l’invio di e-mail con l’indirizzo del mittente falsificato.

Alla vittima in questione è stata transata la somma di 2.200 euro dal proprio conto su quello di un’altra ignara persona, che aveva però anche lei aperto la mail falsa: la somma, poi, è stata trasferita al gruppo criminale.

«La tecnica delittuosa non ha avuto però fortuna perché i Carabinieri di Cortemilia li hanno identificati tutti deferendoli all’Autorità Giudiziaria competente», spiegano gli uomini dell’Arma in una nota.

«La compagnia dei Carabinieri di Alba – concludono i militari – consiglia, nel caso di ricezione della “mail truffa”, di cancellarla immediatamente senza inviare quanto richiesto e, nel caso in cui si clicchi il link della mail e si proceda a quanto richiesto, di segnalare l’accaduto immediatamente alla più vicina Stazione Carabinieri o al numero di pronto intervento “112”».

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.