Domodossola: spacciava droga per posta, scoperto e denunciato dai Carabinieri un 46enne svizzero

I Carabinieri della Stazione di Varzo (VB) e del Nucleo Operativo di Domodossola hanno deferito in stato di libertà G.S., cittadino svizzero 46enne residente a Naters (CH) nel Canton Vallese, perché ritenuto responsabile di importazione e traffico internazionale di stupefacenti.

L’indagine degli uomini dell’Arma ha avuto avvio alcune settimane fa, alla fine di luglio, quando gli impiegati dell’Ufficio Postale di Trasquera (VB) si sono insospettiti trattando una spedizione di quattro plichi richiesta da uno svizzero, apparso come un cinquantenne dall’aria distinta, taciturno e nervoso. Le buste, infatti, apparivano molto ben curate, maniacalmente precise, sigillate in ogni bordo in maniera impeccabile e destinate a quattro diversi indirizzi in Germania e in Lussemburgo.

Il distinto cliente, nelle poche parole del dialogo intrattenuto alle Poste, aveva riferito agli impiegati che la corrispondenza era indirizzata ad alcuni suoi vecchi amici. Tuttavia, i suoi modi, la foggia delle buste, il fatto che lo sconosciuto avesse preferito il sistema postale nostrano a quello del suo Paese per inoltrare qualcosa che, tutto sommato, era stato degno della sua massima attenzione nel confezionamento, hanno ritenuto opportuno notiziare i Carabinieri.

Il contenuto delle buste ha immediatamente chiarito le ragioni di tanta cura nella loro preparazione e dell’atteggiamento guardingo dell’uomo, infatti gli investigatori hanno rinvenuto in tre di esse un identico involucro contenente circa 10 grammi di marijuana, confezionata in modo ermetico per impedire che l’odore fosse percepito durante il loro maneggio, e nella quarta un flacone di “estratto di marijuana”.

Le immediate indagini attivate dai militari, anche grazie alle testimonianze raccolte ed all’attenta analisi dei fotogrammi tratti da più sistemi di videosorveglianza, hanno consentito di risalire all’identità del 46enne, che avrebbe escogitato il singolare sistema di spaccio ritenendolo troppo pericoloso se effettuato vicino a casa.

La droga, per un peso complessivo di 30 grammi ed il flacone sono stati sequestrati, mentre il 46enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria perché ritenuto responsabile di importazione e traffico internazionale di stupefacenti.

Sommario
Domodossola: spacciava droga per posta, scoperto e denunciato dai Carabinieri un 46enne svizzero
Article Name
Domodossola: spacciava droga per posta, scoperto e denunciato dai Carabinieri un 46enne svizzero
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.