Carabinieri, Siracusa: stretta sui parcheggiatori abusivi. Scattano le sanzioni

carabinieri-SRSiracusa, 24 ago – Giro di vite dei Carabinieri della Compagnia di Siracusa sui parcheggiatori abusivi presenti in città. Recependo le numerose doglianze di cittadini e turisti, infastiditi dalle continue richieste, spesso avanzate con insistenza, di piccole somme di denaro per il parcheggio della vettura in zone quali il Teatro Greco, l’Ospedale, Riva Nazario Sauro, Riva della Posta, Belvedere San Giacomo, il Santuario della Madonna delle Lacrime, i Carabinieri hanno attuato uno specifico servizio nella scorsa serata.

Quattro i parcheggiatori abusivi identificati e controllati. Nei loro confronti i militari dell’Arma hanno proceduto alla contestazione di cui all’art. 7, comma 15 bis del Codice della Strada che prevede una sanzione di 771 euro ed il sequestro delle somme trovate in loro possesso quale provento dell’attività illecitamente svolta. Significativo, anche per ulteriori riflessioni, il fatto che a fronte di tre parcheggiatori abusivi che avevano racimolato pochi euro il quarto, operante in zona Teatro Greco, ne avesse raccolti più di trecentocinquanta.

Proseguiranno in tal senso e con assiduità i controlli dell’Arma dei Carabinieri nello specifico settore, utili non solo a ripristinare la legalità ma anche a contribuire a rendere sempre migliore l’immagine della Città agli occhi dei numerosi turisti presenti. Il servizio di ieri sera ha costituito l’occasione per procedere anche a controlli sulla circolazione stradale per reprimere i comportamenti scorretti alla guida, con particolare riguardo alla guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti. Numerose le verifiche svolte in tal senso, fortunatamente con esito negativo tra gli utenti controllati (85 persone e 67 veicoli). Tre sanzioni amministrative sono state elevate per guida senza patente, con utilizzo di telefono cellulare e per conduzione di vettura risultata priva di copertura assicurativa obbligatoria.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.