Carabiniere-attore si finge malato per girare le scene di un film. A processo per diserzione e truffa

ROMA – Il 23 gennaio si terrà a Napoli, presso il tribunale militare, l’udienza preliminare del processo a carico di un carabiniere accusato di “diserzione aggravata continua con recidiva“, “simulazione di infermità aggravata continuata con recidiva” e “truffa militare pluriaggravata continuata con recidiva“.

Secondo il Pubblico Ministero, Marina MAZZELLA, il carabiniere (attualmente in congedo assoluto) “simulava uno stato di infermità, producendo al suo reparto di appartenenza una serie di certificazioni mediche, rilasciate da medici chirurghi convenzionati con il S.S.N., attestanti patologie insussistenti e/o non invalidanti“.

Secondo l’accusa – si legge nell’avviso di conclusione delle indagini preliminari – il carabiniere, durante il periodo di convalescenza, avrebbe partecipato alla realizzazione di un lungometraggio con il quale veniva parodiato un più noto film uscito nelle sale cinematografiche il 2016, in qualità di regista, autore e attore, partecipando a varie riprese avvenute nel periodo tra aprile e agosto 2016.

Il legale del carabiniere – l’avvocato Giorgio Carta – ha dichiarato di confidare di riuscire a spiegare ai giudici che non c’è stata alcuna simulazione né alcun altro reato avendo il militare dichiarato il vero.

Sommario
Carabiniere-attore si finge malato per girare le scene di un film. A processo per diserzione e truffa
Article Name
Carabiniere-attore si finge malato per girare le scene di un film. A processo per diserzione e truffa
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.