Camorra, appalti tangenziale di Napoli: cinque misure cautelari

auto-carabinieri-romaNapoli, 19 apr – I Carabinieri del Noe di Caserta e del Ros stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 persone indagate per turbata libertà degli incanti e intestazione fittizia di beni aggravata dalle finalità mafiose.

Le indagini coordinate dalla Dda di Napoli, pm Catello Maresca e Maurizio Giordano, avrebbero consentito di documentare gravi irregolarità nello svolgimento delle gare d’appalto per l’aggiudicazione di due importanti opere di manutenzione del tronco autostradale della Tangenziale di Napoli, per un valore di oltre 1,6 milioni di euro.

In particolare sarebbe stato accertato il coinvolgimento di due funzionari della società Tangenziale di Napoli spa, che secondo le accuse avrebbero agito fraudolentemente nella formazione degli atti di gara al fine di favorire l’impresa edile CO.GE.PI srl, nei confronti della quale il Ros sta eseguendo un sequestro preventivo delle quote per un valore di 700mila euro.

Il provvedimento si inquadra in una più ampia indagine che aveva consentito, nel 2015, l’esecuzione di una misura cautelare a carico di 6 indagati per associazione mafiosa e il sequestro di beni nei confronti di uno dei soggetti, affiliato al clan dei Casalesi fazione Zagaria.(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.