Caltanissetta: elicottero dei Carabinieri scopre due piantagioni di canapa indiana

piantagione-canapa-caltanissettaCaltanissetta, 23 giu – Nella giornata di ieri, 22 giugno 2016, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caltanissetta, unitamente a quelli della Stazione di Riesi, e con il determinante supporto dell’elicottero fornito dal 9° elinucleo Carabinieri di Palermo, hanno scoperto due coltivazioni di canapa indiana impiantate nei pressi del torrente Braemi nel territorio riesino.

L’attività, che rientra nell’ambito di servizi preventivi predisposti proprio per la ricerca di coltivazioni illegali di stupefacenti, è stata condotta per mezzo dell’osservazione aerea effettuata con l’elicottero dell’Arma dei Carabinieri che, dotato di un telecamera ad altissima risoluzione, favorisce l’acquisizione di obiettivi anche ad una certa distanza. Le piantagioni di canapa indiana, poi, per il caratteristico colore della pianta, sono facilmente rilevabili dall’alto soprattutto dal personale che abbia già una certa esperienza specifica. La stessa esperienza, inoltre, porta a privilegiare la ricerca in aree prossime a corsi d’acqua o invasi posto che la canapa indiana richiede una irrigazione continua ed abbondante.

Le due piantagioni, rispettivamente di 480 e 400 piante, distanti diverse centinaia di metri l’una dall’altra, presentavano sia piante oramai mature che altre in via di accrescimento ed, entrambe, erano servite da impianti di irrigazione fissa. Vista l’altezza particolarmente contenuta delle piante, anche di quelle mature, le coltivazioni non erano facilmente visibili dal suolo perché ricavate in mezzo a terreni in disuso pieni di vegetazione spontanea. Sono state immediatamente avviate le indagini finalizzate all’individuazione dei responsabili delle coltivazioni.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.