Bari: Carabinieri “on the beach” confusi tra i bagnanti arrestano borseggiatore

carabinieri-spiaggiaBari, 12 lug – Danno i loro frutti i controlli straordinari messi in campo dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Bari. Soprattutto nei fine settimana, decine di Carabinieri si mimetizzano tra i bagnanti su tutto il litorale barese alla ricerca di qualche borseggiatore intenzionato a “regalare” un brutto pomeriggio a qualche distratto sventurato.

Il primo risultato non si è fatto attendere. Nel pomeriggio di domenica, un gruppo di amici si è riunito sulla nota spiaggia di “Pane e Pomodoro”. Dopo essersi intrattenuti sulla battigia tra scherzi e risate, i tre giovani si sono tuffati in acqua. Qualche minuto ed è spuntato fuori un uomo, con fare sospetto, che si è avvicinato agli oggetti personali lasciati sul bagnasciuga. La scena non è sfuggita ad una pattuglia di Carabinieri che, mimetizzati tra i bagnanti, stavano pattugliando la zona. L’immediato allarme dato alla Centrale Operativa ha fatto convergere una pattuglia del Nucleo Radiomobile, che ha pizzicato l’uomo, un pachistano 42enne, già sul lungomare, intento a far perdere le proprie tracce. Dopo una breve fuga, i militari lo hanno bloccato e, dalla perquisizione del suo zaino, sono saltati fuori 150 euro in banconote, un Iphone di ultima generazione ed altri oggetti appena asportati ad un impiegato 33enne barese, che li aveva lasciati momentaneamente incustoditi sull’arenile. Il pakistano è stato arrestato e la refurtiva è stata subito restituita al giovane impiegato, che non ha nascosto la propria gratitudine ai Carabinieri intervenuti.

I controlli sul litorale barese continueranno senza sosta per tutta l’estate e maggiori saranno i risultati, quanto maggiori saranno le segnalazioni tempestive che verranno fatte dai cittadini, anche in caso di minimo sospetto, al 112.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.