Bari: 17enne spacciava droga armato di pistola. Arrestato dai CC

Pistola-minore-Bari-San-PaoloBari, 24 lug – Forse per sentirsi più “grandi”, spacciavano droga “protetti” da una pistola. È la scoperta fatta l’altra sera nel quartiere San Paolo di Bari dai Carabinieri della locale Compagnia, che hanno tratto in arresto un 17enne e denunciato in stato di libertà un coetaneo, entrambi del luogo e già noti alle forze dell’ordine, con le accuse, in concorso, di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione e porto illegale di arma da fuoco.

I militari del Nucleo Operativo, nel corso di un più ampio servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, specie quelli contro la persona, il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti in una zona particolarmente sensibile del quartiere San Paolo, si sono insospettiti nel notare i due transitare a bordo di un potente scooter per la zona pedonale di piazza Europa e per questo motivo li hanno immediatamente bloccati per procedere ad un controllo.

Sottoposti a perquisizione, il conducente è stato trovato in possesso di un borsello, al cui interno i militari hanno scovato 28 dosi di marijuana, pari a circa 30 grammi, un “tocchetto” di hashish da 5, nonché circa 500 euro in banconote di piccolo taglio. A questo punto il controllo è stato eseguito in maniera più approfondita anche sulla persona ed è stato proprio allora che è saltata fuori una pistola semi-automatica cal. 6.35, pronta a far fuoco, infilata nella cintura dei jeans del conducente.

Tratto in arresto, il 17enne, su disposizione della Procura della Repubblica per i minorenni di Bari, è stato associato presso il centro di prima accoglienza Fornelli del capoluogo.

La droga e il denaro, ritenuto provento dell’illecita attività, sono stati posti sotto sequestro, mentre l’arma, munita di caricatore contenente quattro cartucce, verrà affidata ai Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo di Bari, che avranno il compito eseguire accertamenti tecnico-balistici, nonché di verificare se la stessa sia stata impiegata nella commissione di fatti di sangue.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.