Andria, spaccia in stile “take-away” dai domiciliari: arrestato dai Carabinieri

Carabinieri_AndriaAndria, 6 mar – Ancora un altro pusher è finito nella rete dei Carabinieri della Compagnia di Andria nel corso dei mirati servizi antidroga predisposti nell’area urbana. Questa volta a finire in manette è stato un 37enne andriese, D.P.T., già noto alle Forze dell’Ordine per analoghi precedenti per i quali era sottoposto agli arresti domiciliari.

Nella serata di ieri, i militari dell’Aliquota Radiomobile si sono appostati nei pressi di una via centrale di Andria dove, da diverso tempo, era stata segnalata da alcuni passanti una possibile attività di spaccio di stupefacenti, posta in essere da un soggetto che, nelle modalità classiche del “take-away”, riforniva le auto in sosta.

Durante il controllo, i Carabinieri hanno notato una Fiat Punto che si è fermata nei pressi dell’abitazione dell’arrestato: dall’automobile è sceso un occupante che, in tutta fretta, davanti al portone di ingresso, ha ricevuto da D.P.T. un involucro in cambio di qualche banconota da 20 euro.

I militari hanno deciso quindi di controllare, non molto lontano dall’abitazione dell’arrestato, che tipo di scambio fosse avvenuto tra i due: identificato il possibile acquirente, un 40enne, hanno scoperto che l’involucro “take-away” era un dose di eroina, del peso di circa un grammo.

I Carabinieri hanno così deciso di ripetere l’appostamento ed hanno assistito ad un altro scambio, questa volta di cocaina.

Durante la perquisizione nell’abitazione i militari hanno rinvenuto una scheda SIM utilizzata per contattare gli acquirenti, tra cui coloro che erano stati controllati poco prima, la somma contante di 245,00 euro in banconote ed un piatto intriso di eroina.

In considerazione di tutto ciò, D.P.T. è stato tratto in arresto per spaccio e detenzione di droga e condotto nel carcere di Trani.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.