Spending Review: Conapo, no taglio sedi VVF, si accorpare dipartimenti ministero Interno

VVF-scioperoRoma, 12 mar – « I tagli vanno fatti sugli sprechi e sui duplicati e non chiudendo sedi periferiche dei vigili del fuoco e della polizia sulla pelle dei cittadini. Quali rappresentanti dei vigili del fuoco, ma ancor prima quali cittadini, ci sentiamo in dovere di rappresentare la necessità che, prima di chiudere sedi operative dei corpi deputati alla sicurezza ed al soccorso pubblico, si debba procedere a razionalizzare e accorpare inutili duplicati di alta burocrazia e cosi dismettere gli affitti di costosi uffici ministeriali in posizioni centrali. Cosi facendo si realizzeranno i risparmi voluti ma non si pregiudicherà la sicurezza dei cittadini, e per questo proponiamo di accorpare il dipartimento dei vigili del fuoco ed il dipartimento della pubblica sicurezza mantenendo inalterati autonomia e compiti della polizia di stato e dei vigili del fuoco. Questa è vera spending review, il resto sono tagli!».

A proporlo è il Conapo sindacato autonomo dei vigili del fuoco in una nota inviata al premier Renzi, nella quale contesta il depotenziamento di alcune sedi dei vigili del fuoco e la soppressione o riduzione di alcuni nuclei specialistici, tra cui quelli dei nautici e dei sommozzatori.

Secondo Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo, «da una prima sommaria analisi dell’attuale assetto organizzativo dei due dipartimenti del ministero dell’interno, si può supporre la possibile soppressione di alcuni posti funzione di livello dirigenziale apicale prefettizio e l’accorpamento di almeno 5 Direzioni Centrali, con molteplici aree ed uffici sottoposti e unificazione di servizi comuni, con possibile dismissione di costosi canoni di affitto ed un risparmio di spesa immediato, strutturale, e destinato a crescere considerevolmente nel medio-lungo periodo».

Il sindacato dei Vigili del Fuoco ha chiesto quindi anche al ministro dell’Interno Alfano di seguire la strada di accorpamento dei dipartimenti già intrapresa dal ministero della Salute «prima di pensare a tagliare presidi operativi necessari alla sicurezza ed al soccorso dei cittadini».

«Auguriamoci che non prevalgano ideologie e lobbies e che la nostra proposta possa essere valutata con la serietà di chi deve pensare a preservare la sicurezza dei cittadini. Per questo abbiamo informato anche il commissario per la spending review Cottarelli» fanno sapere dal sindacato Conapo.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.