Agenti cinesi in Italia: insieme a Polizia e Carabinieri per i pattugliamenti congiunti

polizia-carabinieri1Roma, 5 giu – Prendono il via oggi i pattugliamenti congiunti tra le forze di polizia italiane e la polizia cinese. Dopo il servizio svolto da agenti della Polizia di Stato e militari dell’Arma dei Carabinieri a Pechino e Shanghai lo scorso mese, poliziotti cinesi saranno in servizio nelle città di Roma, Firenze, Napoli e Milano da oggi fino al 24 giugno.

In condizioni di reciprocità anche in Italia gli operatori di polizia cinesi, in uniforme e disarmati, saranno affiancati da personale della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri e avranno il compito prevalente di assistere i colleghi italiani nelle ordinarie attività istituzionali, di controllo del territorio e di tutela della sicurezza pubblica, agevolando i turisti cinesi nei rapporti con le autorità locali e con le rappresentanze diplomatiche e consolari.

L’iniziativa è stata presentata in Piazza di Spagna a Roma alla presenza del Vice Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Direttore Centrale della Polizia Criminale, Prefetto Antonino Cufalo, del Direttore dello Scip – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, Gennaro Capoluongo nonché dell’Ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese a Roma Ruiyu Li ed una delegazione di quel Ministero, guidata dal Vice Direttore Generale del Dipartimento della Cooperazione Internazionale Tian Lixiao.

«Questo impegno sul campo che il Dipartimento di Pubblica Sicurezza sperimenta con successo da anni con altri Paesi – spiega la Polizia in una nota – dimostra come lo scambio di best practices e una cooperazione internazionale ancora più stretta con i partner mondiali sia un’ottima soluzione operativa per affrontare le criticità del sistema sicurezza».

L’attività dello Scip – Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, per il tramite della Sala Operativa Internazionale e della rete degli Esperti per la Sicurezza dislocata nel mondo, «ha l’obiettivo di restringere le maglie della città globale accrescendo la capacità di contrasto al crimine delle law enforcement con scambi info/investigativi immediati e qualificati».(AdnKronos)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.