Terremoto: Cantone, no a sanatorie, politica fermi l’abusivismo a costo di perdere voti

Il presidente dell'Anac: stop a sanatorie ridarà fiducia ai cittadini onesti

Roma, 25 ago – Per fermare l’abusivismo, anche quello gestito dalle mafie, per Raffaele Cantone, presidente dell’Anticorruzione, non servono sanatorie ma “una riforma di sistema definitiva, un piano straordinario”.

Lo sottolinea lo stesso Cantone in un suo intervento su “Repubblica” partendo dal terremoto di Ischia.

“La politica – osserva Cantone – abbia il coraggio di agire: perderà qualche voto ma restituirà fiducia ai cittadini onesti“. Da qui la proposta di un piano che “ridisegni la geografia urbanistica dei territori” e che preveda anche “l’abbattimento da parte del Genio militare” e degli immobili “in zone vincolate o demaniali”.(AdnKronos)

Sommario
Terremoto: Cantone, no a sanatorie, polica fermi l'abusivismo a costo di perdere voti
Article Name
Terremoto: Cantone, no a sanatorie, polica fermi l'abusivismo a costo di perdere voti
Descrizione
Il presidente dell'Anac: stop a sanatorie ridarà fiducia ai cittadini onesti
Author
Publisher Name
GrNet.it
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.