Afghanistan, Consiglio dei ministri ha deciso: 1000 uomini in più entro fine 2010

soldati-elicotteroRoma, 3 dic. – L’Italia aumenterà il suo impegno in Afghanistan di “circa mille unità nell’arco temporale che va dall’inizio del prossimo anno alla fine del 2010”. Lo ha annunciato il ministro della Difesa Ignazio La Russa, al termine del Consiglio dei ministri. Le regole di ingaggio non cambiano. L’obiettivo, spiega La Russa in conferenza stampa a Palazzo Chigi, è «delineare la nostra presenza in una gestione interamente italiana» nella zona ovest del Paese, anche «nella parte più marginale di quella zona dove ora ci sono gli inglesi e gli americani». Si tratta, ha aggiunto Frattini, di «una risposta molto consistente alle richieste della Nato che ci pone in una posizione di particolare rilievo date le posizioni di Gran Bretagna e i tempi lunghi di Francia e Germania». «Dopo incontri con la Nato e a livello di ministri – ha aggiunto La Russa – si era configurata una richiesta di aumento per i militari italiani a cui abbiamo dato subito disponibilità, non nel numero ma nel merito, per un progetto che vede un approccio più globale, maggiori risorse per la ricostruzione, più obblighi per il governo Karzai nel contrasto alla droga, più addestramento delle forze afgane in modo di poter immaginare un orizzonte temporale non indefinito per la missione Isaf».

Frattini ha espresso «disponibilità immediata» a riferire in Parlamento sulla questione Afghanistan. «Si entra insieme e si esce insieme agli alleati dalle missioni di pace internazionali – ha detto, sottolineando che l’aumento di mille uomini corrisponderà a un piano di riduzione uomini in altre aree critiche, come il Libano e i Balcani -. Siamo convinti che non si debba parlare di exit-strategy, ma di strategia di transizione con la differenza rispetto al recente passato che la transizione ha una prospettiva temporale determinata: mi permetto di dire che traggo dalle parole del presidente Karzai che il 2013, fine del suo mandato è un limite massimo, non un limite minimo».Aggiungi un commento

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.