TAR annulla trasferimento militare: «modalità inutilmente e particolarmente pregiudizievoli per le esigenze familiari»

toghe-tribunaleRoma, 26 mag – Il Tribunale Amministrativo Regionale per l’Emilia Romagna (Sezione Prima) ha annullato l’ordine di traferimento per un militare, poiché avvenuto con «modalità inutilmente e particolarmente pregiudizievoli per le esigenze familiari».

Lo scopo di tale traferimento – si legge nella sentenza – «deriva dalla circostanza di aver impugnato, con successo, in via gerarchica, il rapporto informativo, e di aver esercitato il diritto di accesso per conoscere documentazione che lo riguardava».

Sembrerebbe quindi che l’Amministrazione della Difesa, indispettita dal fatto che il militare ha esercitato i propri diritti civili, abbia tentato una ritorsione senza badare alle ripercussioni in ambito familiare che avrebbe causato.

I giudici amministrativi dell’Emilia Romagna hanno però impedito che si consumasse questa ingiustizia. Di seguito, disponibile per il download, il testo della sentenza.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.