Economia: perché il cambio Euro Dollaro sta calando? - GrNet.it - Network su Sicurezza e Difesa

Economia: perché il cambio Euro Dollaro sta calando?

Verso l’inizio dell’anno il cambio EUR/USD ha toccato il suo massimo relativo pari a 1.25. Da lì in poi, il cross ha iniziato un forte trend ribassista che prosegue ancora oggi. Come mai?

In questo articolo analizziamo i motivi di carattere fondamentale che hanno influenzato e che influenzano le previsioni Euro Dollaro.

Vediamo subito il grafico giornaliero del cross EUR/USD.

grafico-giornaliero-euro-dollaro

Il grafico conferma quanto appena detto: è da inizio anno che il cross si muove in forte ribasso. Dal punto di vista dell’analisi fondamentale, come mai il cross ha intrapreso questo così forte trend al ribasso?

Vediamo i 2 motivi principali.

1) La FED è molto hawkish

La Federal Reserve (FED), la banca centrale americana, in questo momento storico è molto “hawkish”. Hawkish è un gergo di politica monetaria che significa che una banca centrale sta attuando una politica monetaria restrittiva.

Ma cosa vuol dire che la FED sta attuando una politica monetaria restrittiva?

Innanzitutto vuol dire che la FED in questo momento storico sta gradualmente rialzando i tassi di interesse americani. E quindi a parità di condizione economiche, la FED sta facendo aumentare il costo del denaro.

Attualmente i tassi di interesse USA sono pari a 1.75%. Tali tassi sono stati alzati per ben 3 volte da Janet Yellen, l’ex governatore della FED, nel solo 2017.

A cavallo tra il 2017 ed il 2018 c’è stato un cambio al vertice della FED: Jerome Powell ha preso il posto di Janet Yellen. Tuttavia, la politica monetaria della FED è rimasta la stessa: restrittiva era e restrittiva è rimasta.

La politica monetaria restrittiva della FED negli ultimi mesi spiega perché il dollaro si è rafforzato così tanto: una banca centrale hawkish permette alla valuta di riferimento di rafforzarsi. Ed è proprio quello che sta succedendo con il dollaro: le politiche restrittive della FED, attuate per portare i tassi in un condizione di normalità dopo i ribassi post crisi, stanno facendo rafforzare il dollaro.

2) La BCE è più dovish delle attese

La BCE invece negli ultimi mesi sta continuando ad attuare delle misure monetarie molto accomodanti ed espansive. Innanzitutto i tassi di interesse sono ancora a 0, quindi ben lontani dai livelli della FED.

Ma anche il Quantitative Easing (QE), è ancora in atto. Il QE è l’immissione di liquidità fresca di una banca centrale nell’economia attraverso l’acquisto di titoli di stato.

Ecco, a fine 2017 molti operatori si aspettavano che la BCE avrebbe concluso a breve il suo ciclo di politiche espansive e sarebbe ritornata verso politiche di normalizzazione dei tassi. Cosa che non è avvenuta: Draghi ha di recente dichiarato che le misure espansive continueranno fin quando i dati macroeconomici non saranno pienamente soddisfacenti.

Che tradotto, per gli operatori ha significato: le misure espansive continuano. Ed è per questo che l’euro si è molto indebolito negli ultimi mesi. Visto che le politiche monetarie espansive fanno indebolire una valuta.

Probabilmente, questo trend ribassista del cambio euro dollaro continuerà fin quando gli atteggiamenti e le mosse monetarie dei 2 governatori centrali di riferimento non muteranno di nuovo.

Sommario
Economia: perché il cambio Euro Dollaro sta calando?
Article Name
Economia: perché il cambio Euro Dollaro sta calando?
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.