Economia: cosa influenza la quotazione dell’Euro sul Dollaro?

Quando si tratta di economia sentiamo sempre parlare della quotazione dell’Euro e del Dollaro. Ma cosa influenza tale quotazione? La quotazione dell’Euro nei confronti del Dollaro entra in gioco quando si effettua una transazione finanziaria tra le valute Euro e Dollaro. Il cambio Euro-Dollaro, identificato in finanza con il codice EUR/USD, è il tasso più importante sul mercato economico globale, poiché è quello che coinvolge il maggior numero di scambi commerciali e di operazioni Forex. Per restare aggiornati su tale scambio si può dare uno sguardo alle previsioni sulla quotazione Euro/Dollaro.

Il cambio Euro – Dollaro interessa da solo più di un terzo degli scambi eseguiti sul mercato valutario, e per questo motivo la quotazione di queste due valute è costantemente monitorata. Le caratteristiche delle due valute sono molto simili. Il Dollaro degli Stati Uniti è la valuta più usata nel mondo, mentre l’Euro impiegato in Europa è la seconda valuta più scambiata. Poiché interessa le due monete protagoniste dei mercati globali, è evidente che il cambio Euro-Dollaro sia il più praticato nelle operazioni forex. C’è da precisare che l’Europa e gli Stati Uniti sono le due grandi aree commerciali ed economiche più attive nella scena economica internazionale. Per questo motivo le loro valute ufficiali hanno un ruolo fondamentale nelle borse e nei mercati di tutto il mondo.

Così le società sono costantemente impegnate nello scambio tra Euro e Dollaro, e hanno la necessità di coprire i rischi del trading su questo cambio monetario. Lo scambio tra Euro e Dollaro è il più liquido al mondo e interessa un numero enorme di partecipanti al mercato. L’elevata liquidità e volatilità di questa coppia di valute la rende una delle più apprezzate nel mercato del Forex trading e una delle più popolari fra gli speculatori, i quali hanno grandi possibilità di guadagno grazie all’elevata differenza fra prezzo di domanda e di offerta, e ai dati finanziari sempre aggiornati forniti dai più autorevoli opinionisti e analisti economici.

Per quanto riguarda il dollaro americano, nessun’altra valuta ha un ruolo pari a tale valuta nel mondo della finanza internazionale.  Il Dollaro è usato come moneta di riserva a livello globale, infatti gran parte delle banche centrali internazionali detengono riserve monetarie in valuta estera espresse in dollari. Inoltre, innumerevoli paesi ancorano il valore della propria moneta alle quotazioni del Dollaro americano, e in molti hanno addirittura deciso di abbandonare del tutto la propria moneta locale per implementare quella statunitense anche nelle transazioni compiute all’interno del proprio territorio. A questo va aggiunto il fatto che gran parte delle transazioni compiute dalle istituzioni internazionali si avvalgono proprio del Dollaro. Come avviene, ad esempio, per l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio. Così come avviene per quasi la totalità delle materie prime, fra cui l’oro. Il prezzo e la quotazione di tale materia è espresso in dollari.

D’altro canto l’Unione Europea costituisce la regione economica più vasta del pianeta, il cui Prodotto Interno Lordo (PIL) complessivo ammonta a ben 13 miliardi di dollari. Il ruolo strategico delle attività industriali e dei servizi realizzati all’interno della Comunità Europea fa in modo che, come nel caso degli Stati Uniti, anche l’Euro sia una moneta di valore strategico globale.

La forza della moneta Euro è strettamente vincolata all’andamento dell’economia dell’Unione Europea, subendo potenziamenti o rallentamenti in base alle correnti economiche della regione. I fattori che influenzano la quotazione dell’Euro sono però complessi e innumerevoli, spaziando dalle politiche monetarie ai tassi di interesse. Qui di seguito saranno elencati nel dettaglio.

Uno dei fattori che influisce su tale valutazione è la forza delle due economie. Praticamente, una crescita dell’economia negli Stati Uniti provoca il rafforzamento del Dollaro rispetto all’Euro, mentre un incremento dell’economia nell’area dell’Unione Europea aumenta il valore dell’Euro contro il Dollaro. Il numero di vendite al dettaglio, la differenza fra il numero di importazioni ed esportazioni, l’indice dei prezzi di produzione e i prezzi al consumo sono tutti fattori che determinano la pressione dell’inflazione, e di conseguenza influenzano le politiche monetarie e le quotazioni. Così come anche la stabilità economica del paese è un indicatore influente per le quotazioni monetarie. Nei periodi di instabilità economica all’interno dell’Eurozona, ad esempio in seguito agli attriti e alle differenze emerse fra i paesi che la compongono, il valore dell’Euro si indebolisce. Se i conflitti fra gli stati ostacolano il lavoro comune dell’Unione Europea e minacciano potenzialmente la futura stabilità dell’area, allora il Dollaro si rafforza nei confronti dell’Euro.

Ciò che influenza maggiormente la forza delle due monete sono i tassi di interesse.  Questi sono i fattori davvero determinanti per la quotazione dell’Euro nei confronti del Dollaro: un aumento dei tassi di interesse nella zona Euro provoca un istantaneo rafforzamento dell’Euro; al contrario, quando sono gli Stati Uniti ad avere i tassi di interesse più elevati, l’Euro è debole. Il tasso di interesse minimo dell’Euro è fissato mensilmente dalla Banca Centrale Europea (BCE), invece la Federal Reserve comunica il tasso dei Fondi Fed statunitensi otto volte all’anno.

Sommario
Economia: cosa influenza la quotazione dell’Euro sul Dollaro?
Article Name
Economia: cosa influenza la quotazione dell’Euro sul Dollaro?
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.