Immigrazione: “EUNAVFOR Med” pienamente operativa nel Mediterraneo

EUNAVFORRoma, 28 lug – L’operazione navale dell’Unione europea contro i trafficanti di esseri umani nel Mediterraneo, denominata “EUNAVFOR Med“, ha raggiunto la piena capacità operativa (FOC), in seguito alla decisione del mese scorso da parte del Consiglio europeo.

E’ quanto si legge in una nota dell’European Union Naval Force Mediterranean.

Al momento – si legge nella nota – EUNAVFOR MED può contare su 4 unità navali (l’ammiraglia italiana “Cavour”, 2 navi tedeschi e una nave inglese) e 5 mezzi aerei messi a disposizione da Francia, Lussemburgo, Italia e Inghilterra.

Nella sua prima fase, l’EUNAVFOR Med effettuerà il pattugliamento in alto mare per rilevare e monitorare la rete dei trafficanti: un’operazione di intelligence di vitale importanza per le fasi successive dell’operazione, che si concentreranno sulla distruzione delle capacità organizzative dei trafficanti e del loro modello di business.

EUNAVFOR Med, costituita il 18 maggio 2015, fa parte di una strategia globale di un più ampio respiro messa in campo dall’UE in materia di immigrazione, che si pone come obiettivo la rimozione delle cause principali che la determinano, quali conflitti, povertà, cambiamento climatico e le persecuzioni.

Il comando operativo si trova a Roma, sotto la guida dell’ammiraglio di divisione Enrico Credendino, assistito dal contrammiraglio Herve Blejean. In mare invece il comando è stato affidato al Contrammiraglio Andrea Gueglio.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.