Difesa: inaugurata la 7ª edizione del NATO Computer Assisted Exercise Forum

Nato-forumRoma, 24 set – Si è aperta oggi, presso l’Hotel Ergife di Roma, la 7ª edizione del NATO Computer Assisted Exercise Forum 2012 (in breve, CAX ‘12), l’evento internazionale più rilevante di discussione sulla concezione, pianificazione e condotta delle esercitazioni CAX.

Il 7 ° Forum si concentrerà ancora una volta sugli elementi tecnici e le procedure operative relative agli esercizi basati sulla simulazione, al fine di promuovere lo scambio di informazioni e di migliorare le procedure tra i Centri di formazione e simulazione degli Stati Maggiori dei Paesi NATO. Una sessione speciale sarà, inoltre, dedicata ai Centri di Simulazione nazionali, le loro attività e sulle possibili sinergie con quelli degli altri Paesi. Articolato in gruppi di lavoro, il CAX Forum 2012 (inaugurato questa mattina dal Generale di Brigata Aerea Giuseppe Gimondo, Vice Capo del 6° Reparto dello Stato Maggiore della Difesa e “Flag Officer” del NATO M&S COE) costituisce l’occasione per riunire studiosi, ricercatori e professionisti appartenenti al mondo militare, industriale ed accademico, affrontare tematiche tecniche, definire procedure operative e condividere le diverse esperienze maturate “sul campo”.

Lo svolgimento del CAX Forum 2012 si svolge sotto la responsabilità e direzione del Centro di Eccellenza di Modelling e Simulation (M&S COE), struttura recentemente costituita a Roma (presso la città militare della Cecchignola) su iniziativa della Difesa per il supporto alle attività di Modelling e Simulation della NATO. L’evento, a cui hanno aderito oltre 200 rappresentanti appartenenti a circa 29 Paesi membri e partners dell’Alleanza (Partnership for Peace, Mediterranean Dialogue, Istanbul Cooperation Initiative), rappresenta ancora una volta un’opportunità per la Difesa di proseguire nell’opera di “advertisement” del Centro nei confronti di potenziali “Sponsoring Nations”.

Quella della simulazione è una branca in crescente evoluzione, che permette la conduzione di attività, militari e non, tramite rappresentazione virtuale di forze, mezzi e scenari, apportando notevoli benefici in termini di costo ed efficacia. Attraverso il ricorso all’elemento virtuale, infatti, è possibile l’addestramento nell’intero spettro di attività NATO e delle singole nazioni, economizzando risorse, riducendo i costi e, ovviamente, minimizzando i rischi connessi invece alle esercitazioni “reali”. L’evento si svolge in concomitanza con il Workshop on Applied Modeling and Simulation (giunto alla sua 5^ edizione), in cui specialisti di tutto il mondo hanno l’opportunità di partecipare ed interagire in questo Forum Internazionale. L’audience include venditori, utilizzatori e scienziati che utilizzano tecniche avanzate applicate nei principali settori (tra questi l’industria e la Difesa).

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.