Difesa: il Consiglio dei ministri cambia la durata dell’incarico dei vertici militari, 3 anni non rinnovabili

Non più due anni più eventuale proroga - Incarico più lungo per Toschi, Girardelli e Vecciarelli

Roma, 13 ott – Da due anni più eventuale proroga a tre anni rigorosamente non rinnovabili. Il decreto fiscale approvato in Consiglio dei ministri, apprende l’Adnkronos, stabilisce i nuovi termini temporali degli incarichi di vertice nelle forze armate, stabilizzandone la durata. Un provvedimento che punta a rendere più sicure ed omogenee le scadenze nelle mansioni apicali della Difesa, eliminando ogni elemento di precarietà.

Della norma non beneficeranno l’attuale comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio del Sette e il capo di stato maggiore dell’Esercito Danilo Errico, che rispettivamente a metà gennaio e a fine febbraio del 2018 arriveranno a scadenza del loro mandato di due anni prorogato di un ulteriore anno. Orizzonti temporali più ampi, invece, per il comandante generale della Guardia di Finanza, Giorgio Toschi, per il capo di stato maggiore della Marina militare Valter Girardelli e per il capo di stato maggiore dell’Aeronautica militare, Enzo Vecciarelli.(AdnKronos)

Sommario
Difesa: il Consiglio dei ministri cambia la durata dell'incarico dei vertici militari, 3 anni non rinnovabili
Article Name
Difesa: il Consiglio dei ministri cambia la durata dell'incarico dei vertici militari, 3 anni non rinnovabili
Descrizione
Non più due anni più eventuale proroga - Incarico più lungo per Toschi, Girardelli e Vecciarelli
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.