Cocer a Mattarella: auguri Presidente ma occhio ai nuovi consiglieri

mattarella-militariRoma, 4 feb – «Da delegati del Cocer sentiamo il dovere di manifestare la grande soddisfazione del personale rappresentato, per il discorso di insediamento del neo Presidente della Repubblica “Comandante Supremo delle FF.AA.” Sergio Mattarella. Ha gratificato, il riconoscimento dei notevoli sacrifici compiuti dalle donne e uomini in uniforme consci di mettere a repentaglio il bene più prezioso a presidio dei valori Costituzionali come “missionari” al servizio della pace internazionale. Grande riscontro vi è stato tra i colleghi per il pensiero espresso a favore dei due fucilieri di Marina Salvatore Girone e Massimiliano Latorre».

Lo affermano in una nota i delegati Antonello Ciavarelli (Cocer Guardia Costiera M.M.), Marco Cicala (Coce Aeronautica militare) e Gianni Pitzianti (Cocer Carabinieri).

«Al contempo – prosegue la nota -, dalla stampa si apprendono nomi per il “toto Consigliere Militare”. Si spera che non tornino alla ribalta proprio coloro che sono stati la concausa della vicenda e delle successive complicazioni in merito al rientro di Massimiliano e Salvatore. Si auspica che vengano, viceversa, valorizzati finalmente quei militari che hanno un pregresso di terzietà nella vicenda, dotati di titoli e che conoscono la cultura e i contesti indiani, al fine di poter contribuire fattivamente ad “una conclusione positiva, con il loro definitivo ed onorevole ritorno in Patria”.

Il riferimento, anche se i tre delegati del Cocer non ne fanno cenno, è senza dubbio alla voce circolata su alcune testate, di una possibile scelta al ruolo di Consigliere per gli affari militari dell’ammiraglio Giampaolo di Paola – già ministro della Difesa con il governo Monti.

Per completezza di informazione, le cronache riportano un altro nome, quello del generale Rolando Mosca Moschini, Consigliere militare con Giorgio Napolitano e che proprio Mattarella nominò, da ministro della Difesa, capo di Stato Maggiore.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.