Carabinieri: al via la missione di addestramento della polizia palestinese

carabinieri-addestrano-militariNel Mali, un altro battaglione addestrato dai militari italiani. Roma, 20 mar – Ieri mattina è partita per Gerico in Palestina, la prima aliquota di istruttori dell’Arma dei Carabinieri destinati ad addestrare le Forze di Sicurezza Palestinesi (FSP) nell’ambito di un accordo bilaterale stipulato tra il Ministero della Difesa italiano e il Ministero dell’Interno palestinese.

Un impegno che si propone di contribuire in modo efficace agli sforzi internazionali di stabilizzazione dei paesi che emergono da una situazione di crisi ed anche accrescere le capacità internazionali di polizia palestinesi.

Il corso, della durata di dodici settimane, vedrà coinvolto un team di 30 carabinieri che svolgeranno le loro attività presso il Centro di Addestramento Generale di Gerico con lo scopo di fornire un formazione di base sulle tecniche di polizia, la gestione dell’ordine pubblico, le tecniche investigative e la protezione dei siti di interesse culturale. L’impegno a favore delle forze di sicurezza in Palestina si inserisce nell’impegno delle Forze Armate italiane nelle missioni di “capacity building” che vedono i militari italiani in Afghanistan, Libia, Mali e Somalia contribuire allo sviluppo di Forze di sicurezza locali capaci e autonome.

EUTM-MaliCerimonia finale dell’addestramentoIntanto, nei giorni scorsi, i militari italiani della European Union Training Mission – Mali (EUTM Mali)hanno portato a termine presso la base addestrativa di Koulikoro, l’addestramento di un battaglione maliano.

Il battaglione, composto da 698 militari di cui 32 ufficiali, 134 sottufficiali e 532 soldati, è suddiviso in tre compagnie di fanteria e una compagnia “specializzata” composta da differenti team di forze speciali, controllo aereo, genio, esperti in ordigni esplosivi, artiglieria e supporto logistico.

Grazie all’addestramento ricevuto, il personale militare maliano sarà impiegato dalle autorità del paese nel controllo del territorio, unendosi alle altre unità già precedentemente addestrate dagli istruttori militari europei.

L’attività di istruzione dei dodici militari italiani continuerà prossimamente con l’avvio del corso di aggiornamento e perfezionamento del primo battaglione addestrato in ambito EUTM MALI.

La EUTM – Mali contribuisce ad addestrare le forze armate e di sicurezza locali e a fornire assistenza sanitaria a favore delle Forze Armate maliane operanti sotto il controllo delle legittime autorità civili locali, al fine di concorrere al ripristino delle capacità militari necessarie alla riacquisizione dell’integrità territoriale del Paese.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.