Export armi, ministro Trenta: «Chiesti chiarimenti alla Farnesina, in caso di violazioni stop a contratti»

ROMA – «Ho chiesto un resoconto dell’export, o del transito – come rivelato in passato da alcuni organi di stampa e trasmissioni televisive, che ringrazio – di bombe o altri armamenti dall’Italia all’Arabia Saudita».

«Fino ad ora, erroneamente – sottollinea il ministro Trenta -, si era attribuita la paternità della questione al ministero della Difesa, mentre la competenza è del ministero degli Affari Esteri (Unità per le autorizzazioni dei materiali di armamento-UAMA), al quale venerdì scorso ho inviato una richiesta di chiarimenti, sottolineando – laddove si configurasse una violazione della legge 185 del 1990 – di interrompere subito l’export e far decadere immediatamente i contratti in essere».

«La mia è una sana preoccupazione – chiosa Trenta -, politica e da essere umano, peraltro condivisa da ONU e Parlamento europeo. Affrontiamo il tema, non possiamo girarci dall’altra parte! In questo senso, ho allertato il collega Moavero ovviamente, che sono certa si interesserà quanto prima dell’argomento. Indipendentemente dal caso in questione, sono sempre stata convinta, ed oggi lo sono ancora di più, che fermare le guerre è importante, anche per fermare i flussi migratori. Il dialogo e’ il sale della democrazia»

Sommario
Export armi, ministro Trenta: «Chiesti chiarimenti alla Farnesina, in caso di violazioni stop a contratti»
Article Name
Export armi, ministro Trenta: «Chiesti chiarimenti alla Farnesina, in caso di violazioni stop a contratti»
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.