USA, il Pentagono: verso nuove regole per le donne al fronte

soldatessa-USANew York, 10 feb – Più donne soldato in prima linea. Il Pentagono sta valutando la possibilità di cambiare le regole per le donne nelle forze armate, dopo un decennio di guerre combattute tra Afghanistan e Iraq. Per l’ora l’ipotesi è allo studio del Congresso, ma in caso di approvazione le soldatesse potranno essere impegnate sempre di più in azioni che prevedono l’avvicinamento alla prima linea e ci saranno 14 mila posti di lavoro in più per le donne. La Difesa non farà comunque marcia indietro sulla disposizione che proibisce alla donne di servire in fanteria e nelle operazioni speciali. Le donne non sono esattamente nuove alla prima linea, visto che già ci vanno, ma in veste di medici, polizia militare, ufficiali di intelligence.

I cambiamenti interesseranno soprattutto il corpo dei Marines, quello che pone le maggiori restrizioni alle donne, trattandosi di un corpo soprattutto di fanteria. Attualmente le donne costituiscono il 14% delle forze armate americane: 200 mila sono in servizio attivo, su un totale di oltre un milione e 400 mila soldati. La questione delle donne in prima linea ha suscitato diverse opposizioni e molti si chiedono se esse abbiamo la forza necessaria e la resistenza per partecipare ad una battaglia e se la loro presenza non sia motivo di spaccature all’interno di un’unità. E c’è anche la questione dell’opinione pubblica, poco disposta a vedere tornare a casa le donne avvolte da un sacco nero. Tuttavia le guerre in Afghanistan e Iraq, dove non esiste un confine preciso che delinea il campo di battaglia, hanno reso impossibile per le donne stare lontano dai combattimenti e tra Iraq e Afghanistan hanno perso la vita 144 donne su un totale di 6.300 soldati. ”Continuare a proibire la prima linea alle donne – ha detto Anu Bhagwati, un’ex capitano dei Marines – vuol dire ignorare il talento che le soldatesse possono portare all’esercito”. La politica che proibisce alle donne di combattere è stata istituita nel 1944. (ANSA)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.