USA: il 33% dei veterani bocciano le guerre in Afghanistan ed Iraq, “inutili”

militari-usaWashington, 5 ott. – Un terzo dei veterani Usa che hanno preso parte agli interventi militari in Afghanistan e in Iraq ritengono che non valeva la pena combattere nessuna delle due guerre: è il risultato choc di un sondaggio effettuato dal Pew Research Center. Se, infatti, lo scontento di parte dell’opinione pubblica americana per l’interventismo Usa era già noto (e il sondaggio lo conferma con il 45 per cento che boccia entrambe le operazioni), meno scontato è il giudizio negativo dei militari.

Paragonando costi e benefici delle due guerre, il 33 per cento dei veterani le ritiene “non meritevoli” di essere combattute a fronte di un altro 34 per cento che esprime un giudizio diametralmente opposto. Il 44 per cento ammette, inoltre, di aver avuto difficoltà a reinserirsi nella vita di tutti i giorni e il 37 per cento riporta disturbi post-traumatici. La quasi totalità dei veterani – il 96 per cento – si dichiara però “orgoglioso” di aver servito la Patria. (AGI)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.