Soldatesse israeliane nude su facebook fanno furore. Aspra reazione del portavoce militare

soldatesse-israelianeTel Aviv, 13 gen – Sta facendo furore su Facebook l’immagine di cinque soldatesse fotografate all’interno di quella che sembra una base dell’esercito israeliano mentre indossano solo l’elmetto e cinturoni da combattimento per truppe di fanteria. In Israele, secondo la televisione commerciale Canale 2, si sono subito creati due “partiti” opposti: da un versante vi sono i moralisti, secondo i quale le ragazze si sono comportate in maniera vergognosa; dall’altro si schierano invece gli entusiasti, secondo cui esse proiettano una immagine fresca ed allegra di Israele.

Negativa, come comprensibile, la reazione del portavoce militare secondo cui innanzi tutto non è possibile stabilire con certezza che si tratti effettivamente di soldatesse. Qualora anche lo fossero, ha aggiunto il portavoce, si tratterebbe ”di una grave infrazione della disciplina militare”. In passato la divulgazione di immagini di soldatesse israeliane in pose discinte ha destato notevole interesse nei siti web arabi. Lo scorso agosto, viene ricordato, ebbe grande eco il filmato di uno strip-tease completo condotto da una giovane militare israeliana, sensualmente avviluppata attorno al palo di una tenda da campo. Nei siti arabi i commenti, anche allora, furono di segni diametralmente opposti. Vi fu chi, sulla base di quelle immagini, espresse stroncature pesanti e definitive, accompagnate da apprezzamenti molto negativi sulla moralità delle giovani ebree. Altri invece, con un approccio più estetico, rilevarono che ”alla luce di quelle bellezze esplosive” meglio si comprendevano i successi dei militari di Israele.

La rivelazioni di Canale 2 giungono comunque in un momento molto delicato per i vertici militari di Israele che devono misurarsi con il crescente peso dei soldati provenienti dai collegi rabbinici per i quali la stessa presenza di soldatesse (anche quando indossano la divisa al completo) è un elemento di turbamento. Di fronte alle richieste dei rabbini di ridurre al massimo i contatti fra i militari dei sessi opposti, i vertici dell’esercito devono fare ricorso alla massima diplomazia e ad un dispendio di forze. Non c’è dubbio che la bravata delle cinque “ninfe con l’elemetto” sia giunta per loro, al momento attuale, particolarmente inopportuna e del tutto sgradita. (ANSA)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.