Siria: ambasciatore Russo, la NATO sta già pianificando l’attacco

natoBruxelles, 5 ago. – Nel giorno del 21mo venerdì di protesta in Siria, ancora una volta represso ferocemente dal regime di Bashar al-Assad con un bilancio provvisorio di almeno undici morti, l’ambasciatore russo presso la Nato, Dmitry Rogozin, ha affermato che l’Alleanza Atlantica avrebbe già cominciato a preparare i piani per un’operazione militare contro Damasco.

“Un’eventuale campagna potrebbe diventare la logica conseguenza delle iniziative, belliche e mediatiche, già intraprese da alcuni Paesi occidentali con riguardo al Nord-Africa”, ha osservato il diplomatico russo, alludendo al conflitto libico, in un’intervista rilasciata al quotidiano “Izvestia”. “La Russia, prevenendo un’interpretazione scorretta in pieno stile Libia della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sulla Siria”, ha ammonito ancora Rogozin, “si opporrà a qualsiasi scenario militare”. Mosca, così come la Cina, ha più volte minacciato di opporre il veto nei confronti di una bozza di risoluzione che autorizzasse un attacco contro il Paese mediorientale. Finora il Consiglio di Sicurezza si è limitato a condannare le violenze a danno dei civili. (AGI)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.