Olimpiadi 2012: la Difesa vuole installare missili sui tetti delle case private. Tutti in tribunale

batteria-missili-RapierLondra, 9 lug. – E’ destinata a finire in tribunale la questione dei missili a difesa del parco olimpico che il governo britannico intende piazzare sopra i tetti di sei diversi complessi abitativi. Secondo quanto si legge dal sito della BBC, i proprietari degli alloggi situati nella Fred Wigg Tower, nel quartiere di Leytonstone poco distante dal cuore degli eventi legati ai Giochi, hanno infatti convenuto adesso di rivolgersi all’High Court di Londra, nel tentativo estremo di fermare un piano sul quale il Ministero della Difesa è parso irremovibile nonostante le proteste.

I residenti dell’edificio, che conta ben 117 appartamenti, ritengono che la decisione di installare i missili (sistema Rapier) sia stata adottata senza fornire ai cittadini una congrua informazione in merito, esprimendo legittime preoccupazioni visto l’alto potenziale esplosivo delle armi oggetto del contenzioso. L’accusa rivolta al Segretario alla Difesa potrebbe essere quella di violazione degli Articoli 8 e 1 del Protocollo 1 della Convenzione Europea sui Diritti Umani. Nella richiesta dei proprietari vi è anche un ingiunzione affinchè i missili non siano collocati prima dell’udienza.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.