Libia, il comandante dei ribelli: “battaglia vinta, sono fuggiti come ratti”

battaglia-tripoli1Tripoli, 23 ago -”Abbiamo vinto la battaglia” a Tripoli e i sostenitori di Gheddafi ”sono fuggiti come ratti”, ha dichiarato il comandante militare dei ribelli Abdelhakim Belhaj intervistato dal canale arabo Al Jazira subito dopo la conquista del controllo, da parte dei suoi uomini, del quartier generale di Muammar Gheddafi. Appena 48 ore fa il colonnello, in un messaggio audio registrato trasmesso dalla tv di Stato, si era congratulato con il popolo libico per l’eliminazione dei ”ratti” dopo il sollevamento di Tripoli.

”Ora il compito è mantenere la sicurezza nella capitale”, ha aggiunto. ”Alcuni lealisti si sono consegnati – ha proseguito – ma i vertici del potere sono fuggiti”. Riguardo all’ingresso dei ribelli nella residenza di Gheddafi a Bab al-Aziziya, il capo del Consiglio militare dei ribelli a Tripoli ha precisato che ”ci sono ancora sacche di resistenza, ma il 90% del compound è stato messo in sicurezza”.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.