Il capo di Volkswagen: tagliatemi i 20 milioni di paga

martin-winterkornRoma, 9 feb – Il numero uno di una società che va molto bene ammette che i suoi compensi sono eccessivi e ne chiede la riduzione. Si capisce subito che non può essere un banchiere: dev’essere un manager dell’economia reale, con tutta probabilità di cultura e temperamento non anglosassone. In effetti si tratta del numero uno del colosso tedesco dell’auto Volkswagen, Martin Winterkom. «Se davvero devo ricevere 20 milioni di euro, certamente sarebbe difficile spiegarlo alla gente», ha detto il chief executive di Vw in una intervista alla rivista Spiegel riferendosi ai compensi che gli spettano per il 2012.

Secondo le regole aziendali la paga degli executive risulta da una combinazione di salario base, bonus e incentivi legati a parametri di redditività. Volkswagen è uno dei pochi costruttori europei in grado di snobbare le difficoltà di mercato, tanto che l’anno scorso ha realizzato il record storico di vendite a 9,07 milioni di veicoli, con un aumento dell’11,2 per cento. Così la remunerazione di Winterkorn è destinata a salire a circa 20 milioni dal livello di 17,5 milioni dell’anno precedente, già un record tra i ceo delle principali società tedesche (quelle inserite nell’indice Dax).

Fin dalla primavera scorsa il sindacato IG Metal aveva chiesto al consiglio di sorveglianza di porre limiti al pacchetto di compensi per i top manager. Il prossimo 22 gennaio il supervisory board potrebbe quindi prendere in parola Winterkorn e venire incontro alle richieste della base (e ora anche del vertice) modificando i criteri per l’assegnazione di stipendi e benefit. Tanto più che, così facendo, l’azienda si troverà in migliori condizioni per cercare di frenare gli aumenti salariali che le saranno richiesti per la massa dei 100mila lavoratori dei sei stabilimenti in Germania nella prossima tornata primaverile di negoziati sindacali. Se il tetto alle remunerazioni più alte sarà introdotto, in molti, nell’Europa attanagliata dalla crisi potranno esclamare senza riserve: Grande Gennania! (Sole 24 Ore)

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.