Crisi in Grecia: taglio degli stipendi per militari, poliziotti e pompieri. Da oggi in agitazione

militari-polizia-greciaAtene, 31 ago – In segno di protesta contro la riduzione dei loro stipendi preannunciata dal governo di coalizione greco nell’ambito dei pesanti tagli alla spesa pubblica richiesti dalla troika, gli agenti di polizia, i vigili del fuoco e i militari hanno proclamato un’azione sindacale che avrà inizio oggi con una manifestazione convocata alle 11.30 locali nel centro di Atene.

Lo riferiscono i media greci. I responsabili delle unioni sindacali che rappresentano le tre categorie dei cosiddetti “lavoratori in uniforme” hanno reso noto che cercheranno di ottenere un incontro con il ministro delle Finanze Yannis Stournaras e anche di vedere gli ispettori della troika (Ue, Bce e Fmi) quando torneranno ad Atene la settimana prossima. I rappresentanti sindacali hanno preannunciato scioperi ad oltranza finchè il governo guidato dal premier Antonis Samaras non accetterà la loro richiesta di congelare i tagli agli stipendi delle tre categorie di lavoratori.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.