Riparte la regata transoceanica Minitransat: al timone per la Marina militare il Sottocapo Andrea Pendibene

Roma, 3 nov – Si riparte per la tappa più lunga, quella che condurrà attraverso il grande salto atlantico, i velisti solitari che dovranno affrontare la rotta da Las Palmas a Gran Canaria con arrivo a Le Marin, isola della Martinica, Caraibi.

Andrea Pendibene a bordo del suo Pegaso 883 Marina Militare, riparte dalla 23ª posizione della classifica generale, categoria serie. Il piazzamento, ottenuto con grinta e determinazione finale alla linea di arrivo, ha permesso al portacolori della Marina di chiudere la prima tappa davanti al “rivale” della Marina militare francesce Cedric Faron.

Le 11 ore di ritardo che Andrea ha accumulato dal vincitore della prima tappa, Valentin Gautier, non gli impediranno con una buona prova, di risalire la classifica e ottenere un buon piazzamento che potrebbe soddisfare comunque il velista.

La co-skipper Giovanna Valsecchi

Nelle due settimane di sosta, durante le quali non è possibile tirare la barca in secca, Andrea, insieme alla co-skipper Giovanna Valsecchi, anche lei atleta della Marina militare, ha provveduto a effettuare piccole riparazioni allo scafo. Sistemate le piccole problematiche accusate durante le prime 1.350 miglia, i due velisti hanno poi condotto un’accurata verifica di tutti gli impianti di Pegaso 883, effettuando un accurato check sull’impianto del pilota automatico e quello solare, sul funzionamento della parte meccanica, l’alberatura, il sartiame, le strutture lo scafo e le appendici. Un duro lavoro necessario per scongiurare di dover affrontare imprevisti di natura tecnica nel bel mezzo dell’Oceano in una traversata in solitaria, che potrebbero compromettere tutti gli sforzi fatti per arrivare fino a questo punto.

La sosta è servita ai velisti anche per recuperare le energie fisiche necessarie per affrontare le 2700 finali che dovrebbero percorrere in circa 20 giorni, tutto dipenderà ovviamente dalle condizioni metereologiche che incontreranno i partecipanti a questa affascinante ma dura regata. Proprio nel briefing fatto con l’organizzazione prima della partenza, è stato imposto ai concorrenti un gate che impone rotta lato Marocco per poter dirigere successivamente verso i Caraibi, per il possibile verificarsi di condizioni metereologiche difficili.

Andrea, insieme a tutti i concorrenti, ha potuto effettuare una giornata di warmup domenica scorsa, una prova generale necessaria anche per ritrovare il ritmo e il giusto feeling con le proprie imbarcazioni prima della partenza avvenuta alle 13 di martedì di 1 novembre.

A noi non resta che augurare buon vento a tutti i partecipanti, soprattutto agli italiani ancora in gara, e in modo particolare ad Andrea! E.S.

Sommario
Riparte la regata transoceanica Minitransat: al timone per la Marina militare il Sottocapo Andrea Pendibene
Article Name
Riparte la regata transoceanica Minitransat: al timone per la Marina militare il Sottocapo Andrea Pendibene
Descrizione
Insieme alla co-skipper Giovanna Valsecchi dovranno percorrere ancora 2.700 miglia
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.