Marina: il pattugliatore Borsini rientra in Italia dall’estero dopo 192 giorni di missione

borsini1Roma, 21 mag – Domani alle nove  il pattugliatore Borsini farà rientro nella Base Navale di Augusta dopo oltre 6 mesi di attività svolta nei mari del Golfo Persico e del Corno d’Africa.

Nave Comandante Borsini, partita lo scorso 12 Novembre insieme al 30° Gruppo Navale “Il Sistema Paese in movimento“, ha dato seguito ad un importante Accordo di Cooperazione con la Marina del Mozambico.

L’accordo, firmato lo scorso 30 gennaio, ha sancito l’inizio di una attività di cooperazione tra la Marina Militare italiana e quella del Mozambico, che ha visto il dislocamento a Maputo del pattugliatore d’altura Comandante Borsini.

Una presenza di tre mesi, quella dell’unità navale italiana, mirata all’addestramento per il contrasto alla pirateria marittima, ai traffici illeciti, al controllo delle acque territoriali ed alla sicurezza della navigazione.

La Marina Militareha messo a disposizione le capacità professionali e strumentali attraverso un travaso di conoscenze ed esperienza mirato al raggiungimento della piena autonomia marittima della Marina mozambicana, sia in termini di controllo delle coste che in termini di contrasto ai traffici e attività illecite.

Nave Comandante Borsini, con un equipaggio di 70 persone, ha percorso oltre 21.000 miglia effettuando 12 soste in 8 diversi paesi del Golfo Persico e del continente africano.

A ricevere l’equipaggio, sarà presente in banchina il Comandante delle Forze da Pattugliamento e Sorveglianza Marittima, Contrammiraglio Mario Culcasi.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.