Marina: concluse nella notte nove operazioni di soccorso nel Canale di Sicilia

mare-nostrum-10magRoma, 10 mag – Da ieri mattina con la scoperta dei gommoni in difficoltà, i mezzi impegnati nel dispositivo Mare Nostrum hanno portato al salvataggio di numerosi migranti in un solo giorno (circa 1600).

La nave anfibia San Giorgio sbarcherà i migranti nel porto di Gioia Tauro mentre la fregata Aliseo dirige nel porto di Taranto, entrambe arriveranno a destinazione domani mattina.

La fregata Scirocco arriverà ad Augusta nel primo pomeriggio di oggi.

Nella zona di intervento anche le motovedette CP905 e CP940 della Capitaneria di Porto e tre mercantili, che sbarcheranno i migranti recuperati nel pomeriggio di oggi a Porto Empedocle ed a Pozzallo.

Nel corso di questa settimana gli equipaggi e i mezzi della Marina Militare hanno portato a termine numerosi interventi di soccorso a natanti, avvistati da elicotteri EH 101 e AB 212 imbarcati, in situazioni di precaria galleggiabilità a causa del sovrannumero di persone a bordo.

Tra domenica 5 maggio e oggi sono stati trasbordati 4.362 migranti a bordo di fregate e pattugliatori della Marina Militare tra cui molte donne, anche incinte, e molti minori compreso un neonato.

Nello specifico a Pozzallo la fregata Scirocco ha sbarcato 297 migranti; la fregata Aliseo e il rimorchiatore Asso30 a Trapani 887; il pattugliatore Libra a Porto Empedocle 468; i pattugliatori Sirio e Vega a Catania rispettivamente 340 e 322; la nave anfibia San Giorgio 1142 ad Augusta.

A bordo della nave anfibia San Giorgio ci sono ora 906 migranti soccorsi ieri dalla fregata Aliseo, dal pattugliatore Sirio e dalla Motovedetta 906 della Capitaneria di Porto che saranno sbarcati ad Augusta domani.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.