Esercito: un anno di sport, molti i sacrifici e tanti i successi [FOTO]

esercito-sport1Roma, 1 gen – Si è conclusa all’insegna di importanti successi la stagione agonistica per il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito.

Tante le medaglie, i titoli e i riconoscimenti conquistati dagli atleti dell’Esercito che hanno arricchito il palmares della Forza Armata di 11 medaglie mondiali, 41 europee, oltre 200 medaglie italiane, 26 conquistate tra prove di coppa del mondo e d’Europa, 150 conquistate in manifestazioni di minore rilievo.

Dal Caporale Sara Cardin che si è laureata a novembre campionessa del mondo di Karate al Caporal Maggiore Scelto Mara Navarria bronzo ai campionati mondiali di scherma in Russia, a luglio scorso.

Dal Primo Caporal Maggiore Erika Ferraioli che in 54 secondi e 30 ha stabilito, nei campionati invernali di nuoto di Riccione, la migliore prestazione mai nuotata nei 100 metri stile libero, al Caporale Davide Gasperini e al Caporal Maggiore Agostino Lodde,  atleti della sezione di tiro a volo del Centro Sportivo dell’Esercito che hanno conquistato l’oro mondiale a squadre in Spagna.

Tra gli altri campioni dell’Esercito che hanno contribuito a portare lustro al tricolore italiano nel mondo anche il Primo Caporal Maggiore Vanessa Ferrari, il Caporal Maggiore Scelto Francesca Dallapè, il Primo Caporal Maggiore Daniele Meucci.

Questi importanti risultati costituiscono motivo di grande orgoglio per l’Esercito e rappresentano la miglior ricompensa per lo sforzo profuso dalla Forza Armata nel promuovere la pratica sportiva e supportare l’attività agonistica dei suoi atleti.

L’essere soldato comporta la condivisione dei valori propri dello Sport, come la disciplina, l’onestà, il coraggio e il rispetto per l’avversario.


{artsexylightbox path=”images/esercito-sport” previewWidth=”150″ previewHeight=”100″ sort=”asc”}{/artsexylightbox}
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.