Esercito: stipendi del personale nel caos per un software di Leonardo e Vitrociset

ROMA – Si chiama SIGE, ed è l’acronimo di Sistema Informativo Gestionale dell’Esercito, un mega software prodotto dal S3log, un consorzio formato da Leonardo-Finmeccanica S.p.A. e Vitrociset S.p.A. che, a quanto apprende GrNet.it, starebbe causando un sacco di problemi per la gestione economica del personale militare dell’Esercito.

Il SIGE è infatti un applicativo che ha al suo interno dei “sottosistemi” che si occupano di gestire nell’Esercito quasi tutto: Armi, Materiali, Mantenimento, Personale, Salute e – per l’appunto – Trattamento economico.

Qual è dunque il problema?

Per capirlo dobbiamo spiegare preliminarmente come viene gestito il trattamento economico del personale nelle altre Forze Armate.

Quando ad un militare della Marina – ad esempio – bisogna pagare gli straordinari, il servizio amministrativo del suo reparto inserisce i dati nel BDUS (acronimo di Banca Dati Unica Stipendiale). A sua volta BDUS è collegato al NoiPA (il sistema informatico centrale del Ministero dell’Economia e delle Finanze realizzato per gestire i processi di elaborazione, liquidazione e consultazione degli stipendi del personale della Pubblica Amministrazione).

La Banca Dati Unica Stipendiale quindi lavora in “sincrono” con il sistema NoiPA, del quale ne segue anche gli aggiornamenti tecnologici.

Nell’Esercito la faccenda però si complica. Tanto per cominciare, l’equivalente del nostro militare citato nell’esempio dovrà sapere che i dati inseriti dal suo collega amministrativo di reparto non vanno direttamente nel BDUS ma sono accentrati in un ente – creato dall’Esercito – che si chiama CUSE (Centro Unico Stipendiale Esercito), che dovrà “validare” questi dati e trasferirli, tramite il sistema SIGE, al BDUS.

E’ qui che nascerebbero i problemi.

I due sistemi infatti (SIGE e BDUS) non sono affatto compatibili e per farli “dialogare” c’è bisogno di complicati aggiustamenti che non sempre sortiscono gli effetti sperati con il risultato, parecchio irritante per le tasche dei militari, che ogni tanto nel flusso informatico si persono pezzi di codice perchè mal interpretati dal sofware ricevente (BDUS). Da qui gli errori – a volte vistosi – nelle buste paga dei soldati.

Da quanto apprende GrNet.it, la situazione andrà col tempo addirittura peggiorando. Sì perchè, mentre BDUS e NoiPA parlano lo stesso linguaggio e si aggiornano in parallelo, il sistema SIGE – che già soffre di un gap tecnologico (almeno nel sottosistema del Trattamento economico) rispetto al duetto BDUS-NoiPA – andrà ancor di più in “sofferenza” perchè sarà sempre meno in grado di “dialogare” con i sistemi integrati usati dalle altre Forze Armate.

Ricapitolando: rispetto alle altre Forze Armate, l’Esercito ha accentrato tutto in un unico ente (il CUSA) che con pochi addetti deve fronteggiare (e validare) le istanze economiche di circa 60.000 soldati, col risultato di far trascorrere mesi anche per una semplice richiesta di cessione del quinto; in più, come se questo non bastasse, il flusso informatico con la Banca Dati Unica Stipendiale (e quindi con NoiPA) avviene interponendo fra essi un applicativo (il SIGE) che “parla” un’altro linguaggio di programmazione. Addirittura – da quanto apprende GrNet.it – ci sarebbero nell’Esercito dei militari che da 11 mesi non percepiscono gli assegni familiari proprio perchè non si riesce ad inserire una stringa di linguaggio nel SIGE per far accettare al NoiPA la variabile informatica.

Perchè dunque l’Esercito – a differenza delle altre Forze Armate – continua ad usare tale sistema software che crea tanti problemi? Come mai l’Esercito ha deciso di far gestire tutte le pratiche economiche dei soldati ad un’unico ente (il CUSE) che, tra l’altro, sembra in affanno a causa del super lavoro?

GrNet.it ha girato queste domande allo Stato Maggiore Esercito per sentire una differente versione ma, nonostante le garbate rassicurazioni che ciò sarebbe avvenuto nel giro di pochissimo tempo, al momento in cui scriviamo nessuna comunicazione ufficiale ci è pervenuta, e questo ci dispiace. Quello che però sappiamo è che del problema è al corrente anche il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale Salvatore Farina.

Fonti della Difesa, inoltre, hanno fatto sapere a GrNet.it che la questione è al vaglio del ministro Elisabetta Trenta la quale, dopo un incontro con il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Graziano e con il Capo di SME, Farina, ha emanato degli atti operativi orientati alla risoluzione del “problema” SIGE.

Ma c’è dell’altro.

Sempre da quanto apprende GrNet.it, più di 14.000 soldati si sono visti recapitare dal CUSE – per la terza volta consecutiva – un CUD errato, tanto che lo Stato Maggiore dell’Esercito è stato costretto ad emanare una comunicazione nella quale invita gli amministrati a rivolgersi (a proprie spese) ad un CAF o ad un commercialista per la modifica della dichiarazione dei redditi già presentata, per evitare contenziosi con l’Agenzia delle Entrate.

Addirittura tali problemi si sono abbattuati anche su un corposo numero di Caporal Maggiori che avrebbero dovuto ricevere degli arretrati per la promozione al grado superiore ma che a causa di questo sistema si sono visti attribuire un’errata tassazione facendo lievitare il loro livello reddituale con la conseguenza, tutt’altro che piacevole, di pagare più tasse del dovuto e perdere il cosiddetto “bonus Renzi” di 960 Euro.

Concludendo, tra sistemi informatici che parlano lingue diverse ed altri generi di errori contabili, sembra proprio che per i nostri soldati dell’Esercito il momento di tirare un sospiro di sollievo sia ancora lontano.

UPDATE 10 OTTOBRE: Proprio su questi ultimi problemi, il Ministero della Difesa ha pubblicato un tweet, nel quale si dà notizia che – su impulso del ministro Elisabetta Trenta – è stata richiesta «una soluzione immediata e non onerosa per gli interessati».

Sommario
Esercito: stipendi del personale nel caos per un software di Leonardo e Vitrociset
Article Name
Esercito: stipendi del personale nel caos per un software di Leonardo e Vitrociset
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.